Guida completa a Torre dell’Orso, nel Salento in Puglia: cosa fare, cosa vedere, informazioni utili e curiosità per una vacanza perfetta.

Siamo appena tornati da Torre dell’Orso, dove abbiamo campeggiato per quattro giorni, in una tanto agognata full immersion nella natura.

Inutile raccontarvi dell’assordante frinire delle cicale nei pomeriggi in pineta, degli aghi di pino croccanti sotto ai piedi, delle fresche acque cristalline al cospetto delle Due Sorelle, della selvaggia macchia mediterranea che contornava la distesa di sabbia. Del profumo della pioggia sulla terra ficcata prepotentemente nelle narici.

Della piccola India che sgambettava nel viale del campeggio spiando la curiosa vita nei camper dei vicini.

Se sei approdato su questo articolo, viaggiatore, vuol dire che stai cercando informazioni su questa meravigliosa località balneare Salentina, sulla costa Adriatica pugliese.

E allora voglio darti un consiglio sulle dieci cose da fare assolutamente a Torre dell’Orso per una vacanza perfetta! Buona lettura 🙂

Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
  • Tuffati nelle acque delle Due Sorelle, noleggia una canoa e ammirale da vicino.

La spiaggia delle Due Sorelle di Torre dell’Orso ti accoglierà dapprima con una fitta pineta ricca di vegetazione dove ascoltare i suoni della natura ed i suoi profumi. Poi, con una veduta sul suo mare dalle acque trasparenti e cristalline, che s’infrange sulle alte e bianche falesie di roccia lateralmente.

La spiaggia di Torre dell’Orso è lunga scarsamente un chilometro, ma da qualsiasi prospettiva la si guardi, le Due Sorelle sono sempre lì all’orizzonte. La spiaggia è di sabbia, sia con lidi attrezzati che con tratti piccoli di spiaggia libera.

Tra le cose da fare? Affittare una canoa, un sup, un pedalò e circumnavigare le Due Sorelle.

Ma cosa sono le Due Sorelle? Sono due rocce molto alte che si ergono dal mare, che con le loro sagome incantano il viaggiatore da ogni prospettiva.

La leggenda legata alle Due Sorelle narra che un giorno due sorelle, per fuggire dal caldo delle campagne, si rifugiarono sulle scogliere di Torre dell’Orso per trovare refrigerio. Una delle due sorelle però, cadde nel mare in tempesta, e l’altra sorella, nel tentativo di salvarla, fu inghiottita dal mare. Le loro grida disperate allertarono un pescatore che si recò in loro soccorso. Ma il pescatore non trovò più le due sorelle, bensì due grandi rocce che si ergevano dal mare simulando un abbraccio, perché gli Dei le avevano rese belle ed immortali.

Le due sorelle – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
Il mare di Torre dell’Orso – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
  •  Gusta il vero pasticciotto Leccese da Dentoni.

Non è Salento senza la pasticceria Dentoni.

Non è un articolo sponsorizzato, e se lo scrivo e te la consiglio vuol dire che è veramente così. Il pasticciotto Leccese di Dentoni è il migliore di tutto il Salento.

Assaporalo all’alba o al tramonto, seduto sulla terrazza con vista mare della pasticceria. Il connubio sapore divino e panorama divino ti farà tanto bene.

Cosa è un pasticciotto? E’ una delle prelibatezze salentine risalente al sedicesimo secolo, composto da pasta frolla farcita di crema pasticcera e cotto in forno. Non perdertelo per nulla al mondo!

Il pasticciotto leccese – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
  • Goditi una passeggiata nella movida del centro e ammira la vecchia Torre.

Il centro di Torre dell’Orso pullula di negozietti, bar, locali, pizzerie, pasticcerie, gelaterie e ristoranti dove potersi fermare la sera per un drink, un gelato, una pizza, un piccolo shopping o per rilassarsi passeggiando. Se hai dei bambini al seguito, non perderti i Giardini del Sole: si divertiranno come matti.

Durante la tua passeggiata sicuramente noterai i resti di una vecchia torre risalente al 1500, chiamata anche Creta Russa

Si pensa che questa torre sia stata costruita per sorvegliare le navi in passaggio e per difendere la zona dagli attacchi dei pirati (spesso saraceni) che s’impossessavano del luogo in cui sbarcavano distruggendo tutto.

Sicuramente questa torre ha dato il nome al paese, anche se non è ancora chiara la provenienza di “Orso”: forse ad Urso, uno dei proprietari di questo territorio nel medioevo, o forse alla presenza di foche monache sulle spiagge.

  • Soggiorna in un campeggio, in tenda o nelle case mobili.

Se stai cercando il contatto con la natura, ti consiglio assolutamente di soggiornare in un campeggio. Torre dell’Orso è caratteristica perché piena di tratti selvaggi di pura natura che sposano il mare, quindi non puoi contraddirti non vivendo la natura intorno a te.

Torre dell’Orso pullula di campeggi/villaggi immersi nelle pinete, dove potrai sia campeggiare in tenda che dormire in comodi bungalows o nelle case mobili (chiamate anche Mobil Home).

Noi siamo amanti della tenda, ma questa volta abbiamo voluto provare proprio una Mobil Home al Camping Sentinella, avendo tutte le comodità senza rinunciare alla full immersion nella natura.

Le Mobil Home sono piccolissimi prefabbricati di 20/25 mq completi di gas e fornelli, bagno, aria condizionata e molto spesso anche di due camere da letto. Sono essenziali ma comodissime.

Mobil Home – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
Vita in campeggio – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
  • Esplora la Grotta della Poesia e la Grotta di San Cristoforo.

Torre dell’Orso è rinomata anche per la presenza di grotte nel suo territorio.

In località Roca Vecchia ad esempio, pochi chilometri a Sud Est di Torre dell’Orso, si trova la Grotta della Poesia. Si tratta di una piscina naturale creatasi nella roccia. Incanta chiunque la guardi. E’ sempre super affollata, quindi ti consiglio di andarci all’alba per godertela senza voci e folle, e ti consiglio di tuffarti dallo scoglio sovrastante.

La grotta di San Cristoforo invece si trova sempre a Sud Est di Torre dell’Orso ed è una grotta risalente al quarto secolo a.C., nella quale si trovano iscrizioni e graffiti sulle pareti: si suppone che siano le preghiere dei naviganti dell’epoca.

  • Sorseggia un caffè leccese o gusta un rustico leccese a Torre Sant’Andrea.

Torre Sant’Andrea dista pochissimo da Torre dell’Orso ed è una località molto bella dove farsi un bagno, fare una passeggiata al tramonto o cenare.

Io ti consiglio di andarci per una pausa breve accompagnata da un tuffo nelle splendide acque.

In particolare ti consiglio di sorseggiarti un dolcissimo caffè leccese (con ghiaccio e latte di mandorla freddo!) ammirando i faraglioni, o facendo un break con il tipico rustico leccese, ossia una pasta sfoglia ripiena di pomodoro e besciamella. Da provare!

  • Visita le cave di bauxite di Otranto e fai un giro ad Otranto città.

Se sei automunito non puoi perderti le cave di bauxite che si trovano a pochi chilometri da Torre dell’Orso, in località Otranto. Ti sembrerà di stare su un altro pianeta!

Una vasta distesa di terra rossa, puntellata da collinette ricche di vegetazione verde e folta, in cui venature e spaccature si dissipano ripetutamente fino a creare una depressione con un laghetto di un colore particolare, che sfuma dal verde all’azzurro.

La cava è il risultato degli scavi effettuati dal 1960 al 1976 per i lavori dell’estrazione dell’alluminio, che veniva trasportato su nave ed esportato poi da Otranto a Marghera, in provincia di Venezia. Ora meta imoerdibile di turisti e viaggiatori affascinati dai colori della terra rossa a ridosso del mare.

Di sera, passeggia per Otranto: il suo centro storico è un dedalo di saliscendi super graziosi e non resisterai a fare un piccolo shopping nei suoi negozietti. Inoltre, molto spesso al Castello di Otranto organizzano mostre ed eventi molto interessanti.

Otranto – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
Cava di bauxite di Otranto – Dieci cose da fare a Torre dell’Orso in Puglia
  • Fai una passeggiata a cavallo al tramonto.

Ultima cosa non per importanza, non perderti una passeggiata a cavallo a Torre dell’Orso e dintorni.

Troverai, sia nei campeggi che in giro per la città, delle locandine che ti indicheranno il numero a cui rivolgerti per poter fare questa magica esperienza nella natura. Non te ne pentirai!

Buona vacanza a Torre dell’Orso!

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline