Autore

Annalisa De Chirico

Browsing

Meravigliose Cicladi: cosa vedere a Santorini in tre giorni, come muoversi, spiagge, dove e cosa mangiare, esperienze da fare. La guida completa. Te ne accorgi da su, arrivando in aereo. Santorini è una bomboniera. Una grande caldera abbracciata dal mare, puntellata da tante casette bianche e blu ed una miriade di bougainville che s’aggrappano ai muri. I saliscendi dei suoi borghi, le botteghe artigiane, le boutique lussuose, le taverne greche, le vigne basse coltivate in ogniddove, gli onnipresenti affacci sul mare ed i tramonti… quei tramonti. CHE tramonti! Da Maggio ad Ottobre Santorini è viva, incasinata, confusionaria, trafficata, a tratti snervante, i turisti in preda al miglior scatto fotografico sono come mosche impazzite. Ma è bella, tanto bella, a volte artefatta, a volte così incredibilmente autentica e mai decadente. Prima di immergerti nel vivo del mio articolo inerente cosa vedere a Santorini, devi sapere che 3500 anni fa Santorini era un…

Cosa vedere nella magica Ibiza: guida completa alla Isla Bonita, cosa fare, come muoversi, esperienze da non perdere assolutamente! Ibiza è magica. Non per le sue discoteche. In questo articolo voglio parlarti di cosa vedere a Ibiza e delle esperienze da fare assolutamente a Ibiza, ma prima permettimi di fare un’introduzione e di darti un suggerimento. Se non ami il turismo di massa, e vuoi conoscere la vera Ibiza, vacci fuori stagione. E’ tutta un’altra cosa. Tutta un’altra storia. E adesso ti spiego perchè. Ho raggiunto Ibiza in barca a vela ad Aprile, e questo è quel che ne scrivevo. “Quando il sole rosso spunta lento dal mare ecco che dinanzi a noi si delineano i profili delle vette rocciose dell’isola di Ibiza. Un luogo da me tanto fantasticato, il fascino delle sue acque celesti e delle piccole calette nascoste hanno da sempre alimentato la mia curiosità di vederla. Niente…

Visita al piccolo borgo di Valsinni in Basilicata, itinerario sui passi di Isabella Morra. Poco più di 1600 abitanti ed un piccolo ma delizioso borgo arroccato sulla collina a dominare tutta la Valle del Sinni. Dove la vita scorre lenta. Davvero lenta. Un borgo che affonda le radici in un tempo remoto, quello della Magna Grecia, e che cela una tragica storia dimenticata per secoli. E’ Valsinni, in provincia di Matera, che si è aggiudicato anche la Bandiera arancione del Touring Club Italiano per la sua qualità turistico-ambientale. Fino alla fine dell’Ottocento Valsinni si chiamava Favale, ossia terra ricca di sorgenti. Il borgo antico di Valsinni è un inerpicarsi di viuzze piccoline e lastricate, un saliscendi di vicoli e scorci meravigliosi sul monte Coppolo, che fa parte del Parco Nazionale del Pollino. Cosa vedere a Valsinni: piccolo itinerario. Tutto il borgo antico di Valsinni è costruito attorno al Castello Feudale. Si…

Dove andare in Puglia in Autunno: cinque idee tra borghi e natura, tra itinerari classici e meno conosciuti. Settembre è arrivato, impetuoso, a portar con sé tutti i colori tenui dell’Autunno. Le temperature si raffreddano, l’Estate va, nostalgicamente. Personalmente adoro molto questo mese, che apre le porte ad una stagione intermedia, una stagione che sa’ di vino, di funghi, di zuppe dai sapori caldi, di foglie croccanti sotto ai piedi, di castagne e di nuovi obiettivi. Altro che Gennaio 🙂 Ho ricevuto parecchie e-mail dai miei lettori, con richieste su ipotetici itinerari o luoghi da visitare in Puglia in Autunno. Ho stilato un piccolo elenco di mete facilmente abbinabili tra loro perchè vicine, perciò ideali per un week-end autunnale in Puglia sia per i soliti itinerari classici che per quelli un po’ più ricercati. Comunque la Puglia è bella tutta, e su questo non si discute (e si, sono di parte!).…

Trekking nelle strabilianti Gole del Sagittario, guida completa al percorso: come arrivarci, km, tempi, difficoltà, curiosità e dove dormire. Della Valle del Sagittario ne abbiamo amato le alte pareti delle montagne che si stringevano a valle come in un abbraccio indissolubile, e all’interno ci sembrava di scomparire, ingoiati dentro le loro viscere. Il sentiero numero diciotto si snoda per 7,5 chilometri e attraversa il bosco, le sorgenti del fiume Sagittario, l’orto botanico, l’Oasi WWF e pian piano s’inerpica sul fianco della montagna fino al borgo di Castrovalva, un solitario luogo arroccato sulla cima. Ai suoi lati il vertiginoso vuoto, una finestra sulle montagne, una boccata d’aria genuina. Da qui si vede Anversa degli Abruzzi costruita sulla roccia, i suoi tetti spioventi e le sue mura di pietra. Poi scendiamo al bar del paese e facciamo la piacevole conoscenza di una coppia di conterranei che ha deciso di sposarsi tra queste…

Hai in mente di fare un viaggio in Alto Adige? Fare una vacanza in montagna ha decisamente dei risvolti positivi. È una meta perfetta per staccare la spina, contrastare gli effetti dello stress. La natura è primitiva, amica e supporto per l’anima. In Alto Adige, le bellezze in cui immergersi non mancano di certo. Andiamo alla scoperta dei luoghi più affascinanti, dal famosissimo Lago di Braies al Lago di Resia con il campanile sommerso. Per ogni evenienza, oltre a segnarti i luoghi imperdibili, portati avanti con la scelta della struttura ricettiva in cui soggiornerai. Ti voglio tranquillizzare: alcuni degli alberghi in Alto Adige sono a dir poco favolosi, non solo per gli incredibili servizi offerti, ma anche per la possibilità di fare dei percorsi benessere, SPA, wellness e tanto altro. Scegli il tuo hotel in Alto Adige e inizia a sognare la tua vacanza a occhi aperti! Lago di Braies.…

Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le informazioni utili, km, percorso, tempi, cosa vedere e dove dormire. Block-Haus: il solo nome incute rispetto. 2000m di libertà, le nuvole che sfiorano i capelli, il vento che attraversa il corpo, i colori del cielo con le sue ombre riflesse sul terreno attorno a noi, ed una salita con la promessa delle vette immacolate. India che fa i capricci più del solito, papà Marzel costretto a portarla tra le sue braccia sin su alla Madonnina della Neve, la pausa, il silenzio autentico, la contemplazione di un ambiente puro, un toast al formaggio ed un sorso di vino ed un’allegra discesa verso il Rifugio Bruno Pomilio per un succulento premio dal nome di arrosticino. L’escursione al Monte Block-Haus è stata una delle più belle realizzate durante il nostro on the road in Abruzzo. Ci ha lasciati esterrefatti, sazi di natura e di vita.…

Visitare Scanno: guida completa su cosa vedere, cosa fare, cosa mangiare, dove dormire, percorsi di trekking in uno dei borghi più belli d’Abruzzo e d’Italia. Scanno si trova in Abruzzo, in provincia di L’Aquila, a 1050 m di quota tra i Monti Marsicani ed il Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, poco distante dalle meravigliose Gole del Sagittario. Un borgo piccolino, con millesettecento abitanti, ma con una rilevanza turistica non da poco, in quanto si tratta di uno dei borghi più belli d’Italia: noi -che comunque viaggiamo tantissimo- siamo rimasti esterrefatti dalla sua bellezza, antica ed elegante. Una vecchia signora che mostra con fierezza le sue rughe. Le nostre giornate a Scanno sono volate, scandite dai ritmi lenti di un borgo -forse uno dei più belli mai visti nel costante vagare- incastonato tra le montagne. Il canto del gallo al mattino, il bar della piazza del paese con cimeli…

Trekking sul Sentiero del Cuore a Scanno, in Abruzzo: tutte le informazioni utili per percorrere il sentiero al meglio. Tutt’intorno, le montagne, solenni, silenti. Ci siete solo tu e loro, quando percorri il Sentiero del Cuore, poi c’è il vento che soffia tra gli alberi del bosco e compone melodie singolari, esclusive, mica le senti ogni giorno… Ci siete solo tu, e le montagne, e il vento ed i tuoi piedi che camminano sul sentiero, lenti e poi lesti, a ritmi alternati, sulle foglie, nel fango, nella terra, sulle pietre, nell’acqua. Mica la senti la piccola fatica che hai fatto, quando arrivi lassù, al punto panoramico, ad incantarti dinanzi alla strabiliante vista verde e blu sul Lago di Scanno. Si, proprio quello, quello a forma di cuore. E ti stai. Lì, così. A guardare. Tutt’intorno. Che meraviglia, eh? ❤ Ne parlavo così, su un mio post su Instagram. Il trekking…

Trekking nella Valle dell’Orfento a Caramanico Terme: tutte le informazioni utili per vivere al meglio la tua giornata in natura. Sento forte la Madre Terra, la sento vibrare sotto e intorno a me soprattutto quando mi trovo in luoghi come la Valle dell’Orfento a Caramanico Terme. La Valle dell’Orfento, nel Parco Nazionale della Majella in Abruzzo, è un grande vallone scavato ed eroso dall’azione di migliaia e migliaia di secoli del fiume Orfento. Dal bel borgo di Caramanico Terme si scende fin giù, nelle viscere della forra, tra felci, salici, muschi, cascate, sentieri sterrati e passerelle in legno. Tutto quello che puoi respirare è ossigeno sano e pulito per i polmoni, ed il suono incessante della vemenza dell’acqua che scorre, che modella, che condiziona. Gelida, trasparente, risanante. Chilometri e chilometri di natura, di sola e sola natura. Sono grata alla Madre Terra perché può regalare all’uomo tutta questa forza, tutta…

Inline
Inline