Chi mi legge da tempo,

sa che non amo particolarmente viaggiare d’estate né amo i luoghi di mare.

Non perché non mi piaccia il mare, da buona amante della natura non posso non amarlo, ma perché intendo i luoghi balneari come una tipologia diversa di viaggio. E’ pur vero che non bisogna far di tutta l’erba un fascio, ma preferisco i posti più misteriosi, dinamici, malinconici o… maniacalmente verdi.

Come l’Irlanda.

L’Irlanda è un mondo a sé, fatto di malinconia, di immensi prati verdi, di sconfinato blu Oceano, di rimasuglie di castelli medioevali.

L’Irlanda è un cielo che non fa belle promesse, perché non riuscirebbe a mantenerle.

L’Irlanda è una terra di leggende esoteriche e miti celtici intrisi in ogni angolo, l’Irlanda è un infinito e bipolare mese di Marzo.

E’ proprio nel mese di Marzo che ho deciso di scoprirla.

Dopo aver visitato Dublino, ho deciso di concedermi qualcosa in più. Perché l’Irlanda non è circoscritta alla capitale: fuori, è tanto altro.

Ho percorso la Wild Atlantic Way e la Causeway Coastal Route, ho scoperto zone remote che ho amato e che non dimenticherò facilmente.

Ho scoperto le rinomate Cliffs of Moher, passando per il Carrick a Rede Rope Bridge in Irlanda del Nord, per le Dark Hedges, per il Castello di Dunluce e, infine, per il Selciato del Gigante, meglio conosciuto come The Giant’s Causeway.

E’ proprio del Selciato del Gigante che voglio parlarti in questo post.

Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord
Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord

Il Selciato del Gigante in Irlanda: dove si trova?

Il Selciato del Gigante si trova in Irlanda del Nord, nella Contea di Antrim, a circa 3 km a Nord del villaggio di Bushmills.

Il Selciato del Gigante in Irlanda: di cosa si tratta?

Lo strabiliante sito del Selciato del Gigante è costituito da quarantamila colonne basaltiche prismatiche a base esagonale che emergono dal mare verso il cielo, formatesi in seguito ad una eruzione vulcanica avvenuta circa cinquanta milioni di anni fa.

In seguito all’eruzione vulcanica il basalto si unì a letti di gesso formando la lava, che a contatto con l’acqua e l’atmosfera si solidificò creando le attuali colonne.

Questo luogo ha qualcosa di surreale e da’ quasi di incredibile.

E’ stupefacente ammirare quanto la natura sia stata clemente nella creazione di questo posto unico al mondo.

Sembra una costruzione artefatta per quanto geometricamente perfetta.

Sono stata seduta per tanto tempo, sulle colonne, il vento mi accarezzava ed io godevo del rombo delle onde dell’Oceano. Poi mi son divertita a salire, scendere e saltare da una colonna all’altra. Come una bambina!

Il Selciato del Gigante è stato scoperto alla fine del 1600 e, per la sua preziosità naturalistica, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1986, oltre a costituire una riserva naturale habitat di tante specie di piante ed uccelli marini che si insediano nelle fessure basaltiche. Questo fa del Selciato del Gigante luogo ideale per il birdwatching.

Le colonne basaltiche sono alte al massimo per sei metri, ad eccezione delle colonne che fanno parte della cosiddetta “Arpa del Gigante”, più alte.

Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord
Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord
Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord

Il Selciato del Gigante in Irlanda: la leggenda narra…

…che il gigante Finn McConn (il più piccolo dei giganti), abitante dell’Irlanda del Nord, costruì un sentiero di pietre (l’attuale selciato) che attraversasse le gelide correnti del Canale del Nord fino in Scozia, per poter combattere il suo nemico, Benandonne, abitante dell’isola di Staffa.

Quando però Finn McConn  si rese conto della stazza del suo nemico, molto più grande di lui, tornò indietro, inseguito da Benandonne. Tornato in Irlanda si travestì da bambino, e per proteggere la sua patria fece credere al nemico che fosse solo un gigante bambino e che suo padre fosse il padre di tutti i giganti.

E così, Benandonne scappò in Scozia in preda al panico, distruggendo il selciato.

Sì, l’Irlanda è madre di tanti miti celtici e leggende con un alone di mistero!

Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord
Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord
Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord

Il Selciato del Gigante in Irlanda: sentieri e abbigliamento.

I sentieri che si possono percorrere per la visita del Selciato del Gigante in Irlanda sono due. La durata è di circa due o tre ore ciascuno.

Io (per motivi di cattivo tempo) ho optato per il percorso che parte dal Visitor Center e che dopo un chilometro e mezzo porta alle colonne di basalto. Questo è il percorso più veloce.

Vi è anche il percorso rosso, più suggestivo: si imbocca alla destra del Visitor Center e consente di ammirare dapprima le colonne di basalto dall’alto, il Giant’s Organ (le colonne di basalto alte ben 12 metri), il Giant’s Boot (una pietra che si narra sia lo stivale del gigante Finn) e infine il vero e proprio Selciato del Gigante.

Per quanto concerne l’abbigliamento, sicuramente bisogna indossare scarpe comode e, cosa molto più importante, vestirsi a strati con una giacca a vento per ultima: si è a ridosso dell’Oceano Atlantico, i venti (e molto spesso le onde) sono forti e molto spesso piove. Ti consiglio di portar dietro una bottiglietta d’acqua!

Il Selciato del Gigante: in un quadro surrealista nell’Irlanda del Nord

Il Selciato del Gigante in Irlanda: orari e prezzi.

Il Selciato del Gigante è aperto ogni giorno (tranne 24, 25 e 26 Dicembre), con orari diversi in base alla stagione: da Novembre a Febbraio dalle 9 alle 17; a Marzo e a Ottobre dalle 9 alle 18; da Aprile a Settembre dalle 9 alle 19.

Il biglietto si paga solo se si usufruisce di parcheggio, caffetteria, audioguida, navetta per il ritorno, negozio e sale espositive. Altrimenti, l’ingresso è gratuito. Gli adulti pagano 9£, i bambini con età superiore a 5 anni pagano 4,5£. Una famiglia con due adulti e tre ragazzi fino a 17 anni paga 22£ totali.

Buona scoperta!

Annalisa

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline