Visitare Rocca Calascio, tutte le informazioni utili per vivere al meglio una delle più belle destinazioni d’Abruzzo. Una piccola guida.

Uno degli aspetti più entusiasmanti dell’Abruzzo è senza dubbio la sua natura selvaggia e indomabile.

Proprio per questo è stata insignita come Regione più verde d’Italia, vista anche la presenza sul territorio di ben tre parchi nazionali e del parco regionale naturale del Sirente-Velino.

Le aree protette d’Abruzzo sono ben 38 e custodiscono numerose specie vegetali e faunistiche.

La regione inoltre ha anche il numero più alto di borghi inseriti nel registro dei Borghi più belli d’Italia, come Scanno.

Le bellezze naturali e paesaggistiche sono infine arricchite da luoghi magici e fascinosi, come Rocca Calascio. Una meta che non puoi omettere se stai pianificando un itinerario in Abruzzo.

E’ proprio di quest’ultima destinazione che voglio parlarti in questo articolo, nel quale troverai alcune informazioni utili per visitare al meglio Rocca Calascio.

Dove si trova Rocca Calascio e un po’ di storia.

Rocca Calascio è uno dei posti più suggestivi e famosi d’Abruzzo.

Domina dai suoi 1500 metri d’altitudine la vallata di Navelli e quella del Tirino, regalando un magico panorama sul Parco Nazionale del Gran Sasso e sui Monti della Laga.

I ruderi della fortificazione risalgono al primo medioevo e facevano parte di una rocca di avvistamento per il controllo del territorio. La sua peculiarità sta nella privilegiata posizione in cui si trova, incastonata in un contesto naturale di straordinaria bellezza.

La sua natura selvaggia e i paesaggi pazzeschi che si possono ammirare da Rocca Calascio, che tuttora vanta il primato di castello più alto d’Europa, incantano gli avventori di ogni età.

Proprio per la particolare bellezza territoriale e per l’incantevole atmosfera che avvolge la rocca, più volte si è distinta come set cinematografico facendo da sfondo a diversi film di stampo medievale. Tra queste rovine hanno girato le scene di alcune delle pellicole più famose della storia del cinema: Ladyhawke e Il nome della rosa.

Il panorama – Visitare Rocca Calascio, tutte le informazioni utili
Visitare Rocca Calascio, tutte le informazioni utili

Cosa vedere a Rocca Calascio.

La prima meta, ovviamente, non potrà che essere la rocca del castello. Dopo aver goduto di cotanta bellezza, inizia a guardarti intorno: proprio sotto la rocca fortificata sorge una delle chiese più interessanti del territorio regionale.

Si tratta della chiesa di Santa Maria della Pietà, costruita in onore della vittoria degli abitanti del luogo su un gruppo di briganti avvenuta agli inizi del 1600. La sua struttura è a dir poco incantevole e si trova quasi a strapiombo sulla montagna, in una posizione molto panoramica.

Rimane uno degli scorci più pittoreschi della zona data la sua peculiare posizione e la sua bellissima forma.

L’antico borgo medievale.

Al di sotto della rocca puoi passeggiare nell’antico borgo medievale di Calascio, rimasto per decenni completamente disabitato.

Solo negli ultimi anni è stato possibile recuperare gran parte dell’abitato grazie a diverse opere di ristrutturazione e di messa in sicurezza degli edifici.

Attualmente è possibile anche soggiornare nel borgo, vista la presenza di qualche struttura ricettiva e di qualche locale in cui rintanarsi ad assaggiare prodotti tipici del territorio. Molto caratteristiche anche le botteghe artigiane incastonate nella roccia.

Tra i palazzi più importanti ti segnalo Casa Piccolomini, Palazzo Taranta e Palazzo Frasca.

Visitare Rocca Calascio, tutte le informazioni utili

Come raggiungere Rocca Calascio.

Puoi facilmente raggiungere il castello di Rocca Calascio con l’auto, fino ad un certo punto, anche se la strada è stretta e piena di tornanti.

Ogni curva però riesce a regalarti scorci panoramici di straordinaria bellezza. Una volta raggiunta la meta il problema più grande sarà il parcheggio. I posti sono davvero pochissimi.

Lascia l’auto dunque e raggiungi la rocca a piedi usando il sentiero pedonale che passa anche nel vecchio borgo medievale.

Se non hai l’auto, opta per la navetta: è disponibile però, solo in alta stagione. La navetta parte dalla piazza principale del borgo di Calascio ogni venti minuti, dalle 9 alle 18. Il biglietto a/r costa 4 euro per gli adulti, 2 euro per i bambini.

Se sei un appassionato di trekking invece, ti segnalo il sentiero n.64, che parte dal borgo di Santo Stefano di Sessanio e arriva a Rocca Calascio in 3 ore e mezza di percorrenza, livello escursionistico quindi semplice. Per tornare potresti prendere il bus che da Calascio riporta al borgo di Santo Stefano di Sessanio.

Il sentiero per Rocca Calascio, orari e tariffe.

Il sentiero per Rocca Calascio ha una percorrenza di circa venti minuti, è di dislivello facile, dunque adatto a tutti.

L’ultima parte del percorso è una strada sterrata, quindi sabbiosa e polverosa. Munisciti di scarpe adeguate alla passeggiata e di acqua da bere. Non ci sono bar tra le rovine della rocca.

Il castello è aperto tutti i giorni dalle 9 fino al tramonto, l’ingresso è ad offerta libera ma ti consiglio di evitare le domeniche e i festivi. Durante la settimana riesci a goderti l’atmosfera ovattata di Rocca Calascio e a scattare splendide foto senza dover fare turni!

Visitare Rocca Calascio, tutte le informazioni utili

Si ringrazia Annalisa Spinosa del blog di viaggi Tre Valigie per i preziosi contenuti.

Stai organizzando un viaggio in Abruzzo? Non perderti questi articoli!

Buon viaggio!

Liz

*  *  *  *  *

Segui le nostre avventure su Instagram, in Italia e nel Mondo!

Clicca sull’immagine e seguici 🙂

*  *  *  *  *

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Content creator, web writer, storyteller. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, ed i piccoli India e Tiago, i nostri figli.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *