Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le informazioni utili, km, percorso, tempi, cosa vedere e dove dormire.

Block-Haus: il solo nome incute rispetto.

2000m di libertà, le nuvole che sfiorano i capelli, il vento che attraversa il corpo, i colori del cielo con le sue ombre riflesse sul terreno attorno a noi, ed una salita con la promessa delle vette immacolate.

India che fa i capricci più del solito, papà Marzel costretto a portarla tra le sue braccia sin su alla Madonnina della Neve, la pausa, il silenzio autentico, la contemplazione di un ambiente puro, un toast al formaggio ed un sorso di vino ed un’allegra discesa verso il Rifugio Bruno Pomilio per un succulento premio dal nome di arrosticino.

L’escursione al Monte Block-Haus è stata una delle più belle realizzate durante il nostro on the road in Abruzzo. Ci ha lasciati esterrefatti, sazi di natura e di vita.

In questo articolo voglio darti qualche informazione utile sul percorso di trekking sul Monte Block-Haus, qualche curiosità, cosa vedere e dove dormire.

Buona lettura!

Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili

Dove si trova il Monte Block-Haus e curiosità sul nome.

Il Monte Block-Haus, quota 2145m s.l.m., si trova in Abruzzo tra i comuni di Pennapiedimonte, Rapino e Pretoro in provincia di Chieti, esattamente sul versante settentrionale del massiccio della Majella.

Ti consiglio di raggiungere il Monte Block-Haus percorrendo la strada panoramica da Roccamorice, con una piccola e rigenerante sosta alla Fonte Tettone dove poter sorseggiare acqua fresca. Tutti i percorsi del Block-Haus partono dal Rifugio Bruno Pomilio, un ristorante dove assaggiare arrosticini di pecora e patate al forno a fine percorso.

Perchè questo nome così forte e alquanto “tedesco”?

Block-Haus significa, in tedesco appunto, casa di sassi. Questo nome ha origini antiche circa duecento anni, quando un comandante militare austriaco cercava di fermare l’avanzata dei briganti proprio qui, su questa cima, assieme ad un plotone di bersaglieri, con un fortino di pietra risalente al 1863.

Di questo fortino, ad oggi, non ne resta nulla, se non la base.

Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili

Trekking al Monte Block-Haus sulla Majella: informazioni utili.

Arrivando in auto sino al Rifugio Bruno Pomilio, in altitudine 1888m s.l.m., si può parcheggiare l’auto e continuare il percorso a piedi o in bicicletta.

Il percorso per principianti, chiamato Lelio Porreca – Indro Montanelli, è percorribile anche con passeggini o con attrezzature per diversamente abili, in quanto è asfaltato fino alla cappella della Madonnina della Neve.

Il percorso inizia con un paesaggio verde di montagna dove le antenne sono le “padrone” indiscusse: a tratti anche affascinanti, a tratti disturbano quasi la veduta, lasciale alle spalle e inizia a rigenerarti.

La veduta è immacolata, le sacre montagne come costanti compagne di viaggio, e, con il cielo più nitido, si riesce a vedere anche il mare.

Fino alla Madonnina della Neve, il dislivello è di 300m ed il percorso misura (andata e ritorno) 5 km.

Dopo la Madonnina della Neve, il percorso continua ma si trasforma in un vero e proprio passo di montagna ed è dunque sconsigliatissimo a bambini e/o disabili in quanto impervio e sconnesso, e porta alla Tavola dei Briganti e alle vette maggiori del massiccio della Majella, tra le quali il Monte Amaro.

Sei un temerario e vuoi continuare a far trekking? Bene!

Dopo la Madonnina della Neve segui le indicazioni per il percorso P con la segnaletica bianca e rossa. Ammirando un panorama strabiliante che spazia fino alla Valle dell’Orfento di Caramanico Terme, arriverai alla Tavola dei Briganti (2080m s.l.m.), un luogo colmo di storia e di testimonianze, dove i briganti segnarono su pietra per sempre date, simboli, frasi, come la più famosa:

Leggete la mia memoria per i cari lettori. Nel 1820 nacque Vittorio Emanuele Re d’Italia. Prima il 60 era il regno dei fiori, ora è il regno della miseria.

Se ancora, hai tempo e vuoi continuare a scoprire le meraviglie della Majella, con un dislivello di 700m puoi arrivare al Bivacco Fusco, nell’anfiteatro delle Murelle, dove potrai ammirare anche i branchi di camosci fare acrobazie e salti nella neve. Se arrivi qui, la lunghezza del percorso è di 14km andata e ritorno.

L’inizio del sentiero con le antenne – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Il panorama – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Il sentiero asfaltato – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Panorama sulla vallata – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili

Dove dormire sulla Majella vicino il Block-Haus: Dimore Montane, anima green.

Un luogo degno di nota, una storia sui generis.

Dimore Montane è un camping, glamping ed ecolodge con una storia antica circa cinquant’anni. La progettazione e la costruzione di questo edificio (chiamato all’epoca Campeggio di Macchiametola) son divenute, negli anni, il simbolo dello sperpero e dell’incuria nel cuore del Parco Nazionale della Majella, a causa di varie gestioni e progetti fallimentari sfociate in abbandono.

Solo recentemente Lisa, Manuela, Fabio e Simone ci hanno scommesso su, riprogettando il tutto e realizzando un luogo dalle vibrazioni positive, un luogo vocato all’eco-friendly e al contatto con gli elementi, con arredi e colori caldi che ti sembra di essere in una baita di montagna, un luogo dove rilassarsi e poter anche lavorare.

Ed una politica green attenta a valorizzare l’ambiente: energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, utilizzo di carta riciclata e di caraffe e borracce, utilizzo di detergenti biodegradabili per pulire il campeggio, raccolta differenziata e utilizzo di prodotti tipici locali a KM 0 da offrire in ristorante, mobili creati con il fai da te.

E, oltre a questo: colori che rilassano l’anima, in un luogo di per sé già evocativo. Delizie per il palato servite calde al ristorante davanti ad un buon vino. E tanti sentieri di trekking da poter fare intorno.

Non ultima per importanza, è la scelta della location dove soggiornare: puoi scegliere il campeggio classico, una cabina in legno con la vetrata sotto le stelle, una tenda luxury con tutti i comfort o una comoda camera da letto. Scegliendo la formula b&b o mezza pensione.

Dimore Montane si trova a Roccamorice in Contrada Macchiametola.

Ristorante di Dimore Montane – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili
Cabina in legno con vetrata – Trekking al Monte Block-Haus nella Majella: tutte le info utili

Stai partendo per l’Abruzzo? Forse possono interessarti anche questi articoli!

Buon viaggio!

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline