Visitare l’arcipelago della Maddalena in Sardegna: le informazioni utili su come arrivare, cosa vedere, cosa fare e le migliori spiagge!

Io, un mare così non l’ho mai visto prima. Neanche ai Caraibi.

L’arcipelago della Maddalena è tappa obbligatoria per un itinerario in Sardegna di due settimane che si rispetti. Non servono parole dinanzi ai suoi colori, alla sua bellezza, a quell’angolo di paradiso.

L’escursione all’arcipelago della Maddalena ha saputo appagarmi così tanto da regalarmi una pace interiore non indifferente. Mi son sentita io stessa Natura inglobata nella Natura. Parte integrante di questo meraviglioso Universo. Mi sono sentita così piccola ma così immensamente fortunata, e ho ringraziato infinitamente quel posto per quel che ha saputo donarmi.

Dopo queste mie parole, che sembrano più un’ode spassionata a quel pezzo di Mondo che un’introduzione -ma che tenevo molto a farti leggere-, voglio entrare nel vivo di questo articolo dandoti alcune informazioni utili per visitare l’arcipelago della Maddalena: come arrivare, cosa vedere, cosa fare e le migliori spiagge.

Buona lettura!

Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili
Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

Arcipelago della Maddalena: com’è formato?

L’arcipelago della Maddalena è un gruppo di isole a nord-est della Sardegna, al largo della costa Smeralda.

Sette sono le principali isole dell’arcipelago, anche se sommando tutti gli isolotti se ne contano ben 62. Le più importanti isole, per estensione, sono La Maddalena e Caprera (le uniche due abitate), Santo Stefano, Budelli, Santa Maria, Razzoli e Spargi.

Dal 1994 la Maddalena e l’intero arcipelago fanno parte di un’area protetta marina e terrestre di interesse nazionale e comunitario, il Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena, parte integrante della Riserva Naturale delle Bocche di Bonifacio.

Come arrivare all’arcipelago della Maddalena.

Ci sono diverse soluzioni per raggiungere l’arcipelago della Maddalena.

  • Imbarcarsi sul traghetto da Palau. Se vuoi visitare in autonomia le isole di Caprera e di Maddalena, le uniche raggiungibili con un traghetto, ti consiglio di imbarcarti da Palau e scendere a Maddalena. Potrai imbarcare anche la tua auto e scoprire sia Maddalena che Caprera, collegate da un ponte, il Passo della Moneta, lungo 600 metri. Il traghetto costa tra i 6,70€ e gli 8€ andata e ritorno (in base alla stagione) e la corsa è operata dalla compagnia Delcomar. Puoi trovare orari e tariffe qui.
  • Escursioni in giornata con battello. Se preferisci esser guidato e fare un giro tra le varie calette non raggiungibili autonomamente come Spargi e Budelli, ti consiglio di prender parte ad una escursione in battello. Ce ne sono diverse, con partenza da varie località del Nord Sardegna. Tra queste ti consiglio di dare un’occhiata a questa escursione in battello con partenza da Castelsardo, Platamona, Sorso e Badesi oppure questa crociera in battello con partenza da Olbia, Santa Teresa di Gallura, Baja Sardinia, Palau e Porto Cervo. Tutte queste prevedono il pick up nel tuo hotel, la guida in italiano ed il pranzo a bordo.
  • Escursione in giornata con veliero d’epoca. Se ti piacciono le barche a vela ed i velieri d’epoca, questo consiglio fa per te. Noi abbiamo effettuato l’escursione all’arcipelago della Maddalena partendo dal porticciolo di Cannigione con Luxury Virginia, su un veliero d’epoca a bordo del quale abbiamo anche pranzato. Le tappe sono divine: le piscine naturali di Porto della Maddalena, l’isola di Spargi, il borgo della Maddalena. Un’esperienza indimenticabile.
  • Noleggiare un gommone o una barca. Può essere una soluzione ottima per chi vuole avventurarsi da solo, ci sono barche che non necessitano di patente nautica.
    Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

    Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

Cosa vedere sull’isola della Maddalena e a Caprera.

L’isola della Maddalena è la più grande dell’arcipelago omonimo ed è l’unica raggiungibile autonomamente via traghetto. Vi è una strada panoramica lunga circa 25 chilometri che ti consiglio di percorrere se sei in auto. Cosa vedere sull’isola?

  • Il borgo della Maddalena. Una città con poco più di diecimila abitanti, con le antiche case dei pescatori oggi rimodernate. Da Piazza 23 Febbraio potrai ammirare la Colonna di Garibaldi e la targa che celebra la sconfitta di Napoleone nel 1793 proprio svoltasi nell’arcipelago. In Piazza Umberto I potrai invece ammirare il monumento dedicato ai Caduti di Nassirija ed il busto di Anita Garibaldi. Nel Municipio in Piazza Garibaldi sono custoditi vari cimeli storici come la bandiera fatta sventolare sul Forte Sant’Andrea nel 1793, in onore della vittoria su Napoleone Bonaparte, una palla di cannone inesplosa, che lo stesso Napoleone sparò contro La Maddalena, ed una targa di marmo in cui Garibaldi fece incidere una lettera di ringraziamento alla comunità maddalenina per l’ospitalità ricevuta.
  • Le spiagge. Le spiagge della Maddalena sono meravigliose. Sono piccoli paradisi terrestri incastonati nella folta macchia mediterranea che almeno una volta nella vita devi vivere e ammirare. Tra queste ti consiglio: la spiaggia di Punta Tegge, con sabbia e scogli levigati dal vento; Cala Francese con rocce di granito rosa; la spiaggia di Carlotto, dove sorge una cappella della Madonna. Monte di Rena e Bassa Trinità; Spalmatore, Cardellino e Cala Lunga, Testa di Polpo.
  • Il museo di Garibaldi a Caprera. L’isola di Caprera, collegata alla Maddalena tramite il Passo della Moneta, è passata alla storia per esser stata dimora di Giuseppe Garibaldi per più di vent’anni. La sua casa oggi è divenuta il museo che narra la sua storia, da quando fu contadino sulla piana della Tola a quando divenne un eroe. Per più informazioni su orari e tariffe puoi visitare il sito ufficiale del Museo di Garibaldi.
  • Percorsi di trekking a Caprera. Rispetto alla Maddalena, Caprera è più verde, autentica, selvaggia, ricca di foreste di pini dove brulicano le capre (da cui il nome dell’isola). Ci sono molti bellissimi percorsi di trekking che si possono intraprendere: recati all’ufficio di informazioni turistiche e scegli quello che più ti piace in base alle tue esigenze!
  • Le spiagge di Caprera. Tutte belle ed incastonate nella natura. Tra le migliori, ti consiglio in assoluto Cala Coticcio, anche se per arrivarci dovrai percorrere una viuzza sconnessa per circa quaranta minuti. Tra le altre spiagge meravigliose: Cala Serena, Cala Napoletana, Cala Caprarese, Cala Brigantina, la spiaggia del relitto, Cala Andreani.
    Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili
    Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

    Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

Esplorare la Maddalena su un veliero d’epoca: come fare.

Tra le varie opzioni, noi abbiamo deciso di esplorare alcuni magici luoghi dell’arcipelago della Maddalena con Luxury Virginia, che propone escursioni sia a bordo di motonavi che a bordo di un veliero d’epoca.

L’elegante veliero d’epoca Jakaranda del 1974 navigava placido sulle acque cristalline dell’arcipelago dopo aver raccolto i naviganti dal porticciolo di Cannigione.

Tra chiacchiere, aperitivi e tuffi ci siam goduti la veduta della famosissima Roccia dell’Orso e del piccolo e tranquillo Porto Rafael, la famosissima spiaggia rosa di Budelli fino ad arrivare a scoprire le piscine naturali di Porto della Madonna dove ci siam tuffati, presi dalla gioia e dall’entusiasmo.

Poi abbiamo pranzato con genuini sapori di mare, un buon vino sardo e tanto mirto, in compagnia del simpaticissimo comandante e del marinaio che ci raccontavano le chicche delle isole.

Nel pomeriggio abbiamo virato per l’isola di Spargi, un paradiso terrestre dai colori indescrivibili. E’stato qui che ho visto e vissuto il mare più bello in assoluto. Ce lo siamo goduti, con calma, a lungo. La sabbia era fine e soffice come farina. Credo che quel mare non lo dimenticherò mai.

Per ulteriori informazioni su orari e prezzi dell’escursione sul veliero nell’arcipelago della Maddalena, ti invito a visitare il sito ufficiale di Luxury Virginia.

Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili
Visitare l’arcipelago della Maddalena: informazioni utili

Buon viaggio a La Maddalena!

Liz

 

Leggi anche:

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

1 Comment

  1. Ho la fortuna di avere un caro amico con casa alla Maddalena e spesso l’ho visitata, secondo me il mare più bello d’Italia e anche sul mondo non ha nulla da invidiare, girarla in barca poi favoloso!

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline