Tour di dieci giorni in Marocco: tutte le tappe per un viaggio on the road indimenticabile tra città imperiali, deserto e gusto!

Marocco, terra dal fascino proprio, terra dall’anima duplice, terra contesa tra Oceano e Mediterraneo.

L’anima del viaggiatore si inebria, tra profumate tajine al gusto di cous cous e verdure lesse, coloratissime spezie sfuse nei contenitori di metallo in giro per i souq, meravigliosi quadretti di vita quotidiana nei vicoli delle Medine.

Al ritmo onnipresente dell’adhan, il richiamo serale alla preghiera, frammisto all’esoticità della musica classica arabo-andalusa, alle sonorità quasi malinconiche della musica Gnaoua.

Le sue Medine sono un dedalo formidabile di vicoli brulicanti di vetrine all’aperto, inebriati dagli odori delle spezie o degli incensi; di abili maestri, i maalem, che lavorano tutti i tipi di manufatti e tessuti; di asini caricati con le più strane mercanzie; di botteghe artigiane dai mille antichi mestieri ormai da noi dimenticati. Di distese e di vaste esposizioni di tappeti colorati, con o senza vello, intrecciati, a zigzag, a trama, con disegni.

Le piazze pullulano di vita soprattutto al calar del Sole. Minareti imponenti, nel cielo, ad indicare grandi moschee. S’incrociano donne che disegnano l’hennè sulle mani dei turisti, incantatori di serpenti, musicisti e cantastorie, abili guaritori con farmaci naturali e olio di Argan.

Il Marocco ti entra dentro e non se ne esce più.

In questo articolo voglio darti un’idea su un ipotetico tour in Marocco di 10 giorni fai da te con partenza e rientro a Marrakech. Nota bene: nel mio itinerario non ho inserito Casablanca e Agadir, tappe molto ambite, ma che ritengo secondarie a tutte le tappe che ho inserito qui. Ciò non toglie che, se hai due giorni in più, tu possa considerarle.

Buona lettura!

Casablanca – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Ait Ben Haddou, verso il Sahara – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Essaouira – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Come muoversi in Marocco.

Mi dispiace (o meglio, son contenta di) contraddire le mere etichette che hanno affibbiato a questa terra. Il Marocco è abbastanza evoluto a livello di trasporti e di infrastrutture, almeno per quanto riguarda le grandi città. Certo non si trovano mezzi di trasporto altamente avanzati tecnologicamente, ma questa è un’altra storia.

Io ho viaggiato per il Marocco sia in treno, che in bus che in auto ed in tutti i casi mi son trovata molto bene. La rete dei bus e dei treni funziona molto bene e alcuni mezzi consentono anche di arrivare sino al deserto. La maggior parte dei luoghi che menzionerò in questo itinerario è raggiungibile facilmente via bus o treno, ad un prezzo davvero irrisorio.

L’alternativa sarebbe quella di noleggiare un’auto per essere più indipendente durante il tuo tour di dieci giorni in Marocco, ed in tal proposito puoi cercare l’autonoleggio più conveniente su Skyscanner.

Marrakech, la Porta del Deserto.

E’ difficile spiegare cosa lascia Marrakech. Potrei provare con delle parole chiave che fan ben immaginare le emozioni: vibrazioni, energia, confusione, coinvolgimento.

Dedicale almeno un giorno: al tramonto perditi nel marasma di Piazza Jamaa El Fna, tra venditori ambulanti, musica gnaoua, profumi e colori di ogni tipo, chiromanti, indovini, incantatori di serpenti, donne che dipingono l’henné. Sembra un quadro confuso, in continuo movimento.

Visita il Giardino di Majorelle, antica dimora dello stilista francese Yves Saint Laurent. Fai un aperitivo a Gueliz, visita la Moschea della Koutobia e fatti inghiottire dalle labirintiche vie della Medina e dedicati un hammam in una tradizionale SPA marocchina con saune, scrub e massaggi.

A proposito: all’ingresso della Medina, chiunque si improvviserà guida per accompagnarti all’interno, ma non fidarti. Spesso sono trappole per turisti, in quanto queste figure sono d’accordo con i negozi locali per far entrare i turisti al loro interno, e dopo il tour dei negozi spariscono. Opta piuttosto per un tour di Marrakech in italiano, più completo e soprattutto più sicuro.

Se hai un giorno in più, non perderti un’escursione alle cascate di Ouzoud, le cascate più grandi del Nord Africa che si trovano in una valle di pietra arenaria rossa: sembra un altro pianeta.

Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Da Marrakech al deserto del Sahara in tre giorni.

Nel tuo itinerario di dieci giorni in Marocco non può assolutamente mancare “un salto nel deserto”.

Dormire in una tenda nel deserto è un’esperienza da fare assolutamente almeno una volta nella vita. Il Sahara dista da Marrakech più di 500 Km, capisci bene che risulta impossibile pensare ad un’escursione giornaliera da Marrakech, anche perchè nel mezzo si trovano delle realtà molto belle dove fermarsi. Devi dedicare a questa esperienza almeno due (ma molto meglio tre) giorni.

Puoi pensare di recarti nel deserto con un’auto a noleggio, in bus o con un’escursione organizzata. Date le tante ore di viaggio (nove, solo andata), ti consiglierei la soluzione che ho provato io.

Un tour organizzato di 3 giorni a 180 euro. E’ la soluzione più comoda e più completa perchè non ti prenderai la briga di guidare, perchè le soste sono già programmate con un accompagnatore in italiano che ti spiegherà tutto, e perchè in questo prezzo è compreso il trasporto, due notti (di cui una in tenda, nel deserto), due trekking sul cammello e due mezze pensioni con cibo tipico locale. Le soste sono: Alto Atlante, Ouarzarzate, Ait Ben Haddou, Valle del Dades, Gole di Todra, Erfoud, Rissani, Valle Draa.

E’ un’esperienza emozionante e ti spiego perchè nel mio articolo dedicato all’escursione nel deserto da Marrakech.

Merzouga – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Le tende nel deserto – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Verso il deserto – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Alto Atlante – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Una passeggiata a Fez, nella Medina più grande d’Africa.

Fez è la città imperiale meglio conservata del Marocco e con la Medina più grande di tutto il Nord Africa, tanto da esser stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Immancabile durante un tour in Marocco perchè la sua Medina è l’area urbana senza auto più grande al Mondo! Questo la rende sovraffollata, caotica, dispersiva, ma anche molto, molto caratteristica. Orientarsi con una cartina qui è impossibile, la Medina è un vero e proprio labirinto con oltre novemila stradine. Qui troverai mercati di ogni tipo: tappeti, oggetti, scarpe, prodotti dell’ortofrutta, ceramica, pelle, e sarai invitato nei vari salotti a sorseggiare del the e ad assistere a vere e proprie televendite dal vivo di prodotti d’artigianato.

Oltre alla Medina, da visitare assolutamente è la Conceria delle Pelli Chouwara: un’infinità di fosse policromatiche e di uomini che lavorano duramente anche sotto il sole, che stendono le pelli, le mettono ad essiccare, o le imbrattano con i colori. Un panorama senza precedenti, contornato da case quasi decadenti e minareti che si ergono alti nel cielo.

E poi il Palazzo Reale, i Giardini Majorelles, il quartiere ebraico di Fes (la Mellah), dove si trova anche il cimitero ebraico; le tombe delle Merenidi. Per più approfondimenti puoi leggere l’articolo dedicato a cosa vedere a Fez.

Nel blu dipinto di blu a Chefchaouen.

Stradine strette, vicoli in fiore e pareti tutte blu. Questo troverai a Chefchaouen.

Una città davvero curiosa, dato il suo colore. Si narra che fosse stata dipinta di blu per varie ragioni: alcune fonti riportano che siano stati gli ebrei, che bramavano il paradiso; altre fonti narrano che fosse stata dipinta così per “disinfettare” le mura e allontanare le zanzare.

Passeggia per la sua città antica, che si arrampica sulla montagna, scoprine la Medina, sorseggia un the in Piazza Uta el Hammam. ammira la Grande Moschea e la Kasbah.

Se sei un appassionato di trekking, potresti partecipare ad un’escursione sulle montagne del Rif. I panorami sono a dir poco bucolici.

Chefchaouen – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Chefchaouen – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Chefchaouen – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Meknes ed i suoi cento minareti + Volubilis.

Meknes è la quarta delle città imperiali dopo Fez, Marrakech e  Rabat.

Anch’essa è stata nominata Patrimonio dell’umanità Unesco, conosciuta come la città dei cento minareti o delle cento porte. Fu capitale sotto il regno di Moulay Ismail nel 1670.

Non è della stessa enormità di Marrakech o Fez, ma è ugualmente emozionante. Perditi alla sera nella Piazza El Hedim, ammira la porta imperiale Bab El Mansour (dichiarata la porta più bella del Marocco, con i suoi intrecci di ceramica e mosaici), passeggia per la medina e per i souq ammirando gli artigiani nelle botteghe.

Non perderti poi il bellissimo sito archeologico di Volubilis, vicino Meknes: Patrimonio dell’Umanità Unesco anch’esso, è un’antica città romana nella grande vallata dell’Alto Atlante, che risale addirittura al neolitico. Qui potrai ammirare preziose testimonianze di epoca romana, come il campidoglio, il foro, la basilica, l’arco di Caracalla e le case dei mosaici.

Rabat, la capitale, miscuglio di antico e moderno.

In molti credono erroneamente che la capitale del Marocco sia Casablanca, ignari completamente dell’esistenza di Rabat, la vera capitale.

Rabat è un miscuglio amalgamato tra arabo ed occidentale: c’è la medina, perfettamente in armonia con il Marocco; ci sono le mura antiche affacciate sull’Oceano; ci sono le moschee; c’è l’aria che profuma di spezie. E poi c’è la Rabat moderna, civilizzata, contemporanea sia nell’anima che architettonicamente.

Nel 2012 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO e, assieme a Marrakech, Meknes e Fez, è una delle città imperiali del Marocco.

Puoi visitare Rabat anche in una giornata: ti rimando dunque al mio articolo su cosa vedere a Rabat in un giorno.

Rabat – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Rabat – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Spezie nei mercati – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Essaouira, dove soffiano gli alisei.

Il tuo itinerario in Marocco di dieci giorni non può che concludersi con Essaouira.

La città dove soffiano forte gli alisei. Una città che sembra un quadretto di barche e pescatori, di mercati colorati e anche puzzolenti. La medina è un intreccio di vicoli e porte massicce, di botteghe, di bancarelle di spezie e tappeti.

Il porto di Essaouira è un energico dedalo di imbarcazioni, pescatori, uomini e mercati in continuo movimento. Da questa piccola e magica cittadina potrai ammirare meravigliosi tramonti sui suoi tetti e sull’Oceano mentre i gabbiani si librano e cantano liberi nel cielo.

Essaouira – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Essaouira – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe
Essaouira – Tour di 10 giorni in Marocco: tutte le tappe

Se stai organizzando il tuo viaggio in Marocco, probabilmente potrebbero interessarti anche questi articoli:

Buon viaggio in Marocco!

Liz

*  *  *  *  *

Segui le nostre avventure su Instagram, in Italia e nel Mondo!

Clicca sull’immagine e seguici 🙂

*  *  *  *  *

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Content creator, web writer, storyteller. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, ed i piccoli India e Tiago, i nostri figli.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *