Il Sentiero dell’Amore, trekking mozzafiato tra due delle località più belle del Gargano: Vignanotica e Baia delle Zagare. Informazioni utili.

Il Gargano è selvaggio, sconnesso, a tratti scomodo e disservito.

Proprio per questo è autentico ed in alcuni tratti completamente incontaminato.

Le alte falesie in calcare bianco sposano la folta macchia mediterranea cadendo a picco sul mare, i colori del bosco e dell’acqua marina sembrano abbracciarsi senza fine.

Un connubio perfetto per gli amanti della natura in generale, che sia mare o montagna, perchè offre davvero tutto: percorsi di trekking o in MTB, attività sportive acquatiche, borghi caratteristici, foresta e delle spiagge da favola.

Per noi il Gargano è un po’ come casa. Soprattutto una parte del Gargano, la Baia di Vignanotica, una piccola perla selvaggia incastonata a valle della montagna e delle falesie. Si tratta di una delle spiagge più belle di Puglia, assieme alla sua vicina di casa Baia delle Zagare (o Baia dei Mergoli).

Proprio in uno dei nostri ritorni, abbiamo scoperto il Sentiero dell’Amore.

Un sentiero boschivo di sei chilometri (andata e ritorno) che regala degli scorci indimenticabili sul panorama.

Gargano: trekking mozzafiato sul Sentiero dell’Amore
Gargano: trekking mozzafiato sul Sentiero dell’Amore

Il Sentiero dell’Amore sul Gargano: informazioni utili per il percorso.

Ne ho fatti di trekking nella natura, e posso assicurarti che il Sentiero dell’Amore è stato uno dei più belli mai percorsi.

Il percorso inizia da Vignanotica, basta scendere con l’auto oltre il Camping Vignanotica, parcheggiare l’auto nel parcheggio a sinistra, e non scendere dalla scalinata per la spiaggia ma inoltrarsi nel sentiero boschivo adiacente al parcheggio che si trova oltre la catena.

La difficoltà del sentiero è intermedia: solo la prima parte presenta delle salite un pochino impervie ma fattibili con delle comode scarpe da ginnastica o da trekking. Per le famiglie con bambini, sconsiglio vivamente il passeggino, piuttosto sarebbe opportuno indossare il marsupio portabebè.

Da subito il percorso incanta.

Ci si trova immersi nella folta macchia mediterranea, il bosco con i suoi profumi accompagna la veduta sulle bianchissime falesie che si stagliano a picco sul mare. Già la vista delle falesie dalla spiaggia è emozionante, immagina di vederle da su in tutta quella mescolanza di colori.

Poi il sentiero si inerpica sulla montagna e continua a picco sul mare. Percorrendolo potrai apprezzare la vegetazione intorno a te, respirare il profumo delle piante aromatiche che crescono selvagge su rocce di un bianco candido. L’occhio attento saprà riconoscere il rosmarino selvatico che qui cresce rigoglioso, il timo, i capperi, la menta di montagna e per i più esperti e fortunati anche le orchidee endemiche della zona.

Dopo circa tre chilometri completamente immersi nella natura, prima si scorge nitida la falesia della Baia delle Zagare (un’altra delle spiagge più belle di Puglia), con i suoi due spettacolari faraglioni bianchi nel mezzo del mare.

Consiglio di percorrere il sentiero al tramonto perché tutto questo quadro naturale si tinge di cromature meravigliose ed è impossibile non rimanerne estasiati.

Il sentiero percorre la montagna e non scende giù nella spiaggia della Baia delle Zagare. Tornando a Vignanotica invece, il sentiero finisce direttamente sulla spiaggia, facendo una piccola deviazione verso destra nei pressi del parcheggio.

Gargano: trekking mozzafiato sul Sentiero dell’Amore
Gargano: trekking mozzafiato sul Sentiero dell’Amore

Le spiagge di Vignanotica e di Baia delle Zagare.

Oltre ad essere due delle spiagge più belle di Puglia, per la bellezza del paesaggio circostante, devi sapere che una delle cose più emozionanti che tu possa fare è noleggiare una canoa e inoltrarti via mare, partendo da Baia di Vignanotica verso destra, fino a Baia delle Zagare.

Il percorso non è lungo, ci vogliono circa due ore tra andata e ritorno. Con la canoa puoi inoltrarti nelle tante grotte scavate naturalmente sotto le falesie, ce ne sono di ogni tipo. E soprattutto potrai scovare le privilegiate ed isolate calette raggiungibili solo via mare, fino ad arrivare alla spettacolare Baia delle Zagare.

Per più informazioni puoi leggere il mio articolo dove scrivo circa l’itinerario in canoa da Vignanotica a Baia delle Zagare.

Le spiagge sono costituite da ciottoli, ed il fondale digrada subito.

Gargano: trekking mozzafiato sul Sentiero dell’Amore

Baia di Vignanotica e Sentiero dell’Amore: come arrivarci?

La Baia di Vignanotica si trova sulla provinciale Mattinata – Vieste.

E’ accessibile sia dagli ospiti del campeggio che da viaggiatori che vogliono visitarla in libertà. Vi è il parcheggio privato dove poter lasciare l’auto e la navetta che porta alla baia (accessibile anche a piedi, tramite un sentiero molto carino).

Nella baia, troverete due punti ristoro e anche il noleggio canoe.

Vignanotica: dove dormire?

Noi abbiamo montato la nostra tenda nel campeggio appena sopra la Baia.

Il Camping Vignanotica è ospitale, funzionale e pulito. L’accoglienza dei tre Micheli non passa inosservata. Ha anche un mini market, un bar, un ristorante e la navetta gratuita per la spiaggia.

Per chi non ha la tenda, il Camping dispone anche di ventinove bungalows.

Cosa fare vicino Vignanotica e Baia delle Zagare.

Sicuramente una visita a Vieste: il centro storico è un gioiellino!

Buon viaggio!

Annalisa

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline