Arena di Verona: storia ed informazioni utili per una visita completa al monumento simbolo della città di Verona. Origini, tariffe e orari.

Verona è magica. E’ una vecchia signora che mostra con orgoglio le sue preziose rughe.

Visitare Verona significa perdersi nelle sue strade ingarbugliate del centro antico, passeggiare sui ponti attraversati dal fiume Adige, ammirarne le antiche mura giunte a noi in un perfetto stato di conservazione. Mangiare pietanze tipiche in una delle tante osterie del borgo, salire su uno dei punti panoramici al tramonto, e soprattutto: non c’è viaggio a Verona che tenga senza la visita all’Arena di Verona, suo simbolo indiscusso.

Attualmente, si tratta di una delle grandi architetture dell’era romana giunte a noi in perfetto stato di conservazione, grazie anche e soprattutto a tutti i lavori di restauro tenutisi sin dal Cinquecento.

Se stai pianificando un viaggio a Verona, ti invito a leggere il mio articolo su cosa vedere a Verona in un giorno. E’ una guida completa a tutto quello che puoi fare, vedere e mangiare in città.

In questo articolo invece voglio darti qualche informazione sulle origini e la storia dell’Arena di Verona e su tariffe ed orari di apertura. Buona lettura!

Visitare l’Arena di Verona: storia ed informazioni utili

Origine e storia nel tempo dell’Arena di Verona.

Non si è ancora certi dell’origine esatta dell’anfiteatro, per mancanza di fonti scritte.

Secondo alcuni studi le datazioni possibili vanno dal I al III secolo. Nel tempo, si son potute suddividere le sue funzioni in base alle diverse epoche.

  • Nell’età antica gli spettacoli che venivano realizzati nell’Arena di Verona erano prettamente i duelli tra i munera ed i venationes (ossia gladiatori e cacce), nei quali venivano uccisi animali feroci. A quei tempi l’anfiteatro era addobbato con molte sculture e alcune fontane. Le poche sculture pervenuteci sono in mostra al Museo Archeologico al Teatro Romano. Un’altra funzione era quella di ospitare incontri di pugilato. Verso la fine del III secolo la struttura presentava alcuni segni di decadimento.
  • Nell’età medievale, l’Arena di Verona divenne un covo per la malavita. Diventò, inoltre, teatro di pugne giudiziarie e condanne capitali (ad esempio per i condannati di eresia). A partire dal tardo Duecento, per circa trecento anni, l’Arena di Verona fu la “casa” delle prostitute della città, che all’interno esercitavano anche la loro professione.
  • In età moderna, nel Rinascimento, si iniziò a prestare attenzione al decoro della struttura grazie anche all’intervento di vari studiosi e architetti. Gli ambienti rivolti verso l’esterno erano diventati sede di botteghe di artigiani e negozi di commercianti. All’interno dell’anfiteatro invece, si organizzavano tornei per la nobiltà veronese, oltre a feste di accoglienza per personaggi famosi in visita a Verona. Dal Settecento in poi, ci furono poi corse di cavalli, ascensioni in mongolfiera, cacce ai tori, esibizioni circensi.
  • Il 1822 fu una data molto importante per l’Arena di Verona perchè fu organizzato il primo spettacolo di canto e ballo con introduzione lirica diretto da Gioacchino Rossini.
  • Con il ventesimo secolo le stagioni liriche si tengono annualmente a partire dal 1913, quando fu messa in scena l’Aida di Giuseppe Verdi. Attualmente si svolgono regolarmente concerti ed eventi. Dal 1984 viene montata, nel periodo natalizio, una stella cometa che arriva in Piazza Bra.
Visitare l’Arena di Verona: storia ed informazioni utili
Visitare l’Arena di Verona: storia ed informazioni utili

Orari e tariffe per visitare l’Arena di Verona.

Orari di apertura: da martedì a domenica dalle 8:30 alle 19:30; lunedì dalle 13:30 alle 19:30.

Tariffe: il ticket costa 10 euro. I bambini under 7 non pagano. L’entrata è gratuita per chi ha la Verona Card. Ogni prima domenica del mese da ottobre a maggio il ticket costa 1 euro.

Il tempo massimo di visita è di circa un’ora.

Attenzione: il ticket d’ingresso all’Arena di Verona non comprende una guida, ma puoi anche optare per una visita guidata prenotando online.

Buon viaggio a Verona!

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline