La ricetta del ceviche peruviano: guida facile per preparare al meglio questa pietanza deliziosa.

È il più piatto più rappresentativo della cucina peruviana, tanto che il ceviche è stato dichiarato patrimonio culturale del Perù e viene onorato il 28 giugno di ogni anno.

Piatto di tradizione antichissima, è diffuso negli stati del sud America che si affacciano sull’oceano Pacifico, dal Guatemala fino al Cile.

La ricetta del ceviche è rinomata ed apprezzata anche da famosi chef stellati, che ne presentano delle personali rivisitazioni.

In realtà per questa ricetta, così come per sperimentare stuzzicanti ricette esotiche, non serve essere chef esperti, basta affidarsi a siti come Ricetta.it.

Il ceviche è un piatto a base di pesce crudo marinato che in Perù si gusta in ristoranti specializzati, le cevicherìa.

Le origini di questo piatto si perdono nella storia, molti studiosi si sono interrogati su questo mistero e hanno formulato varie ipotesi. La tesi più interessante fa riferimento ad antichi documenti che fanno risalire questa ricetta a più di duemila anni fa.

Anticamente il pesce veniva marinato con il tumbo, un frutto tipico della regione dal gusto molto acido, che, durante il periodo Inca, viene sostituito con la birra.

Il ceviche peruviano: la ricetta.

Nei paesi latini del Sud America sono diffuse molte varianti della ricetta del ceviche, con ingredienti diversi come crostacei o, al posto del pesce, carni rosse o verdura e frutta.

Ti presento qui la ricetta tradizionale del ceviche in Perù.

Ingredienti:

  • 250 gr di filetto di pesce persico o altro pesce bianco;
  • 1 cipolla rossa tagliata finemente;
  • 5- 6 lime succo di limetta (limone verde molto acido);
  • 1 piccolo peperoncino tritato;
  • 100 gr peperone;
  • coriandolo;
  • sale;
  • ghiaccio a cubetti;

Il frutto di limetta è difficilmente reperibile, puoi sostituirlo con succo di lime o di pompelmo rosa.

La ricetta del ceviche peruviano

Procedimento:

Il procedimento per realizzare il ceviche è estremamente semplice, la buona riuscita del piatto si basa essenzialmente su qualità del pesce e sulla sua freschezza.

Ricordo che il piatto nasce in zone costiere, dove è disponibile pesce appena pescato.

Per prima cosa procurati del pesce freschissimo, oltre alle tipologie elencate puoi utilizzarne altre a tuo piacimento, come cernia, trota, salmone o sgombro o crostacei.

Inizia pulendo accuratamente il pesce, sciacqualo brevemente sotto l’acqua fredda e poi asciugalo. Il pesce va tagliato in piccoli pezzetti, puoi realizzare dei cubetti di 1 cm oppure ricavare dei filetti di pesce che tagli a fettine di 1 cm di larghezza. Scegli la modalità che preferisci anche in base al tipo di pesce che usi per il ceviche.

Quando hai tagliato tutto il pesce, riponilo in frigorifero.

Prepara ora la verdura, tagliando sottilmente sia la cipolla che il peperone, sminuzzali in pezzettini piccolissimi. Se desideri moderare il gusto della cipolla puoi metterla a bagno in acqua ghiacciata per qualche minuto, così avrà un gusto meno intenso.

Prendi una capiente ciotola in cui versi tutto il succo di lime con la cipolla tritata, il coriandolo ed il peperoncino ed il peperone tagliato, aggiungi il pesce ed infine regola di sale.

Se fa molto caldo puoi predisporre una ciotola con del ghiaccio su cui appoggiare la ciotola della marinatura.

Un punto cruciale della ricetta è la durata della marinatura. In origine questa fase poteva durare anche 12 ore, oggi i tempi sono notevolmente abbreviati, tanto che a volte il ceviche viene realizzato al momento, senza una vera e propria marinatura.

Ti consiglio di lasciare il pesce in marinatura da 10 minuti fino ad 1 ora.

Il ceviche si serve sul piatto piano decorato con foglie di lattuga ed accompagnato da patata dolce: può essere inoltre servito sia come antipasto che come piatto del pranzo.

Per completare questo piatto esotico e gustare a pieno l’atmosfera peruviana, non può mancare il “latte di tigre”, bevanda dissetante e gustosa realizzata con il succo di lime della marinatura, che viene filtrato e servito freddo in piccoli bicchierini.

Buon appetito!

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline