Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia: curiosità, informazioni, cosa fare e cosa vedere, guida alla visita.

C’è un filo invisibile che collega la Puglia con l’India, l’Israele, il Marocco.

Le facciate dipinte di azzurro sono una costante a Jodhpur, come a Chefchaouen, come a Safad.

Come a Casamassima, un borgo alle porte di Bari, fino a qualche tempo fa sconosciuto, che adesso fa tanto parlare di sé.

In un bel pomeriggio d’estate, curiosa passeggiavo tra le viuzze del suo centro storico, guardavo la pietra bianca testimone di secoli di storie, e poi a tratti varcavo piccoli vicoli all’apparenza chiusi che in realtà celavano angoli azzurri: completamente azzurri.

Le facciate delle abitazioni, i loro dettagli, tutto azzurro.

A tratti, l’arancio, il rosa, il rosso puntellavano la candida tela neutra.

Insolito e piacevole.

Così con curiosità mi sono informata e ho girato per le sue strade: in questo articolo voglio parlarti di cosa fare e cosa vedere a Casamassima e della sua storia circa le sue pareti dipinte di azzurro.

Buona lettura!

Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia
Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia

Perchè le mura di Casamassima sono azzurre?

…così durante la mia visita ho fermato un passante, mi raccontava che la storia delle mura azzurre di Casamassima ha radici nel lontano diciassettesimo secolo, quando la peste invase Bari e dintorni, incubata dai marinai.

Per sanificare le pareti delle abitazioni, queste vennero ritinteggiate con la calce viva, non bianca ma con il colore del manto della Madonna, sperando in un miracolo.

La parola di un abitante del paese è sacra per me, ciò non toglie che informandomi ho scovato altre ipotesi che legano l’azzurro alle comunità ebraiche presenti all’epoca sia a Casamassima che a Jodhpur, Safad e Chefchaouen: con questo colore sulle loro abitazioni essi richiamavano il Paradiso e la protezione.

Un’altra ipotesi plausibile è quella che le antiche casalinghe utilizzassero una polvere azzurra nel bucato per non far ingiallire i vestiti, e che l’acqua non venisse gettata ma riutilizzata per tinteggiare le facciate delle loro abitazioni, data la povertà ed il povero potere d’acquisto del popolo.

Negli anni Sessanta Vittorio Viviani, pittore che adorava Casamassima dipingendola nelle sue opere, ribattezzò il borgo come “il Paese Azzurro“.

Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia
Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia
Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia

Cosa vedere a Casamassima.

Oltre alle mura e ai vicoli azzurri, ti elenco cos’altro c’è da vedere a Casamassima.

Ti suggerisco caldamente di prender parte ad una visita guidata con i ragazzi della Pro Loco di Casamassima. Loro sapranno raccontarti aneddoti, leggende e storie che aleggiano tra i vicoli.

Se vuoi visitare Casamassima in autonomia, non perderti:

  • La Porta dell’Orologio, che risale al 1841 e da il benvenuto nella Piazza Aldo Moro.
  • La Piazza Aldo Moro con il Palazzo Municipale che ospita una casa museo con alcuni preziosi reperti locali.
  • La Chiesa Matrice -Santa Croce- risalente al 1300.
  • Il Palazzo Ducale, noto come il Castello, risalente al XII secolo: notevole la torre normanna ed il portale.
  • L’arco delle ombre, denominato così perchè passaggio molto privo di illuminazione e anticamente chi vi passava portava con sè un lume, dando l’impressione di essere un fantasma.
  • Il Monastero di Santa Chiara, che nel 1500 era un orfanotrofio.
  • La Badia di San Lorenzo, fondata sul finire del 900 dai Benedettini.
  • Altre chiese importanti sono la Chiesa del Purgatorio, la chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Chiesa di Santa Lucia e la Cappella di San Michele.

Inoltre Casamassima ha un monumento molto importante, uno dei soli tre in Italia.

Parlo del korpusu, il Cimitero polacco dove sono sepolte 431 salme dei polacchi deceduti durante la battaglia di Montecassino.

Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia
Casamassima, il borgo azzurro nel cuore di Puglia

Cosa vedere nei dintorni di Casamassima.

Non perderti assolutamente una passeggiata a Bari.

Inoltre Casamassima è un luogo abbastanza centrale sulla mappa della Puglia, quindi puoi muoverti in tutte le direzioni per trovar qualcosa di affascinante: ti consiglio di leggere il mio articolo su cosa vedere in Puglia per stilare il tuo itinerario!

Buon viaggio!

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline