7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia: i consigli per non perderti nessuna meraviglia in questo luogo magico.

Esiste un luogo, molto bello e selvaggio, dove mi piace sempre ritornare.

E’ il Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

In questo luogo magico, quasi surreale, anticamente si praticava la transumanza: i pastori con i loro greggi, in pellegrinaggio, percorrevano per mesi le vie dell’agro chiamate “tratturi”, trovando ospitalità negli jazzi. Ma c’è di più.

La Murgia è vibrazione positiva, è terapia per anima e corpo, è natura che ti abbraccia, ti coccola e poi t’incorpora.

E quando ho voglia di respirare a pieni polmoni l’aria pulita, quando voglio starmene da sola nei miei pensieri, quando ho voglia di lunghi cammini nei boschi o semplicemente quando voglio trascorrere una Domenica nella natura, io torno qui. Torno sempre qui.

E’ come un richiamo. Una promessa.

Essendo un territorio molto esteso, però, faccio sempre un po’ di fatica a consigliare cosa vedere nell’Alta Murgia a chi mi chiede informazioni, incuriosito. C’è tanto da vedere, e ce n’è per tutti i gusti: un miscuglio di storia, arte, cultura, natura, avventura. E sicuramente i sette luoghi che sto per consigliarti sono anche pochi. Però, a mio avviso sono i più belli.

Buona lettura!

7 luoghi da vedere nell’Alta Murgia in Puglia

Dove si trova e cosa è la Murgia in Puglia.

Cosa è la Murgia?

Si tratta di un altopiano carsico di origine tettonica che abbraccia la Puglia centrale estendendosi fino alla Basilicata Nord Orientale. Parte di questo altopiano si estende fino alla costa, includendo anche le province di Brindisi e Taranto.

In questo magico luogo si scovano vistosi fenomeni di carsismo, tanto ipogei quanto superficiali, come doline (le più grandi delle quali sono localmente dette puli) inghiottitoi, lame e grotte, gravine e canyon.

L’Alta Murgia fa parte sia della provincia di Bari che della provincia di Barletta Andria Trani, includendo i comuni di Spinazzola, Minervino Murge, Poggiorsini, Corato, Andria, Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia, Altamura, Gioia del Colle, Acquaviva, Sannicandro di Bari, Noci, Toritto, Cassano Murge, Turi, Bitonto, Grumo Appula.

Inoltrandosi verso Brindisi la Murgia si chiama Valle d’Itria, quel pezzo di Puglia oggi rinomato per la presenza dei trulli.

Verso la zona settentrionale di Taranto, la Murgia cambia toponomastica trasformandosi in Terra delle Gravine, abbracciando i comuni di Laterza, Ginosa, Castellaneta, Mottola, Palagianello, Palagiano, Massafra, Crispiano, Statte, Montemesola,San Marzano di san Giuseppe, Grottaglie e Villa Castelli.

Nella parte meridionale del tarantino, da Grottaglie ad Avetrana, la Murgia diventa Serra Tarantina.

Attraversando il confine lucano, ci sarà invece la Murgia Materana, che ingloba più di centocinquanta chiese rupestri e tutte le testimonianze della vita nei Sassi di Matera.

Dal 2004 è stato istituito il Parco Nazionale dell’Alta Murgia con sede a Gravina in Puglia.

7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia.

In questo articolo mi focalizzerò su cosa vedere nell’Alta Murgia in Puglia.

7 luoghi da vedere nell’Alta Murgia in Puglia
  • Passeggia su Marte alla cava di bauxite di Spinazzola.

Davvero è come camminare su Marte.

La cava di bauxite di Spinazzola è un giacimento ritrovato in Puglia nel 1935, utilizzato fino alla fine degli anni Settanta per l’estrazione della bauxite, un minerale formato da ossidi ed idrossidi di ferro e alluminio, utili per la lavorazione dell’allumina, da cui si ricava l’alluminio.

Alla cava di Spinazzola si estraeva la bauxite che veniva inviata dapprima al porto della vicina Trani e da lì a Porto Marghera, vicino Venezia, dove si trovavano molte imprese che lavoravano il minerale. Dopo un ventennio d’oro la cava fu abbandonata perchè sopraffatta dai prezzi concorrenziali africani. In poche parole, la spesa non valeva l’impresa.

Ne rimane un meraviglioso paesaggio marziano, la terra rossa, brulla e arida è coronata dalla vegetazione lussureggiante della Murgia. Rosso e verde si sposano armonicamente con l’azzurro del cielo e danno vita ad un quadro dai colori docili ma decisi. Ho amato passeggiare tra i dirupi di quel che resta della cava, ne ho amato le montagne rosse, correre a valle cinquanta metri sotto, ho adorato lo stagnetto con i girini, le lucertole, e tutta la flora e la fauna circostante.

Leggi di più sul mio articolo dedicato alla cava di bauxite di Spinazzola.

Cava di bauxite di Spinazzola – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
  • Scopri i misteri di Castel del Monte ad Andria.

Castel del Monte è uno dei simboli più importanti che simboleggiano la mia bella e rurale Puglia, dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1996. E’ quel monumento raffigurato sulla moneta di un centesimo di Euro!

A dominare la rigogliosa e fitta Murgia del Nord Barese, nel territorio di Andria, Castel del Monte attrae migliaia di viaggiatori curiosi che amano ascoltare le misteriose storie e leggende che aleggiano su questo luogo e su Federico II, padre fondatore.

Ancora oggi difatti, non sono ben chiari i motivi della sua costruzione: la sua forma ottogonale e la disposizione sul territorio hanno richiamato l’attenzione di simbolisti e storici da tutto il Mondo che ci hanno dedicato secoli e secoli di studio, e ancora oggi continuano a farsi domande e ad avanzare ipotesi.

Da fortezza difensiva a riserva di caccia, da hammam arabo ad osservatorio astronomico: la vera natura del Castel del Monte è ancora un mistero, e forse proprio per questo è uno dei luoghi più mistici della Murgia.

Leggi più informazioni sul mio articolo dedicato al Castel del Monte.

Castel del Monte – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
  • Fotografa il ponte dei 21 archi e la distesa di grano a Spinazzola.

Ideale per passarci un paio d’ore il pomeriggio e per fare delle belle fotografie.

Il ponte dei 21 archi è un ponte edificato tra il 1888 ed il 1891 per favorire la tratta ferroviaria che collegava Gioia del Colle a Rocchetta Sant’Antonio mediante l’Appennino Meridionale della Murgia. Alcune iscrizioni nella pietra confermano la data di costruzione. Più di un secolo di funzionamento e la tratta è stata dismessa, esattamente nel 2011, in quanto non proprio economicamente sostenibile.

Il ponte dunque è rimasto inutilizzato, diventando da nove anni un vero e proprio monumento della Murgia. Solenne e maestoso, la sua pietra calcarea delle ventuno arcate a tutto sesto spicca vivida immersa nei campi di grano. Lo stato di conservazione del ponte è ottimo, nonostante non abbia mai avuto lavori di restauro.

E’ possibile anche salire sul ponte mediante un piccolo sentiero fra i campi, per fotografare il paesaggio circostante, le distese di colline e la mescolanza di colori tenui tipici dell’Alta Murgia.

Ponte 21 archi – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia.
  • Abbraccia la quercia secolare al Bosco Scoparella di Ruvo di Puglia.

Il Bosco Scoparella è il bosco di latifoglie più importante del Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

Il suo nome deriva da una specie di pianta che cresce in questa zona con cui anticamente venivano fabbricate le scope.

Il sentiero per raggiungere lo Jazzo del Demonio è breve, poco sconnesso e molto facile da percorrere. E’ lungo circa 3 chilometri (andata e ritorno) ed è nutrito di querce e da un folto bosco. Le specie arboree predominanti sono la roverella ed il cerro. Nel sottobosco si trovano anche le specie arbustive quali il lentisco, il biancospino, il terebinto, il caprifoglio.

Una volta arrivati allo Jazzo del Demonio, ti consiglio di affacciarti in una delle porte per curiosarci dentro. Intorno allo jazzo aleggia una misteriosa leggenda che puoi approfondire nel mio articolo dedicato al Bosco Scoparella.

Di fronte allo jazzo, una imponente e secolare quercia domina il paesaggio: potrai fermarvi lì per una pausa ristoro, ci sono delle panche in pietra ed un tavolino.

Ogni volta che ci ritorno, il mio rito è abbracciare la quercia per prenderne tutta la sua energia.

Proprio adiacente allo jazzo vi è il Ponte dell’Acquedotto dopo un piccolo sentiero nel bosco. Un bel posto da fotografare.

Jazzo del Demonio – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
Ponte dell’acquedotto – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
  • Esplora la civiltà rupestre ed i sotterranei di Gravina in Puglia.

Grana dat et vina, urbs opulenta Gravina… hortus deliciarum…

Al confine tra Puglia e Lucania vi è Gravina in Puglia, cittadina ibrida, partorita da un autentico connubio tra rurale e suburbano. Fu definita da Federico II il giardino delle delizie, per la sua terra che offriva prodotti preziosi quali grano e vino, dal quale deriva il suo toponimo.

Gravina in Puglia è la palese testimonianza di millenni di storia, oltre che di antiche civiltà che hanno popolato lo splendido paesaggio rupestre nelle puntellate case grotta che caratterizzavano il tessuto vitale di questa città.

La miglior cosa da fare è perdersi tra le sue strade: una gravina, un torrente che scorre sulla roccia calcarea, le case grotta, le chiese rupestri. E a srotolarsi indiscusso, il ponte dell’Acquedotto, emblema della fusione tra la civiltà rupestre e la civiltà medioevale.

Non tutti però, sono a conoscenza di una realtà esattamente parallela a questa, che non si estende in superficie, ma nei suoi sotterranei: la Gravina sotterranea. Una realtà antica circa settecento anni, costituita da profonde cave, misteriosi cunicoli, capienti cisterne, cantine, dispense, granai.

Leggi il mio articolo su cosa vedere a Gravina in Puglia per più approfondimenti.

Ponte dell’acquedotto a Gravina in Puglia e grotte rupestri – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
  • Goditi un tramonto sul Vulture sulla Rocca del Garagnone.

Il Garagnone è un ex castello arroccato sulla collina.

Oggi, ne rimangono solo ruderi di un maniero antichissimo, risalente al 1700, costruito con materiali d’altura.

Ti consiglio di recarti lì al tramonto, perchè la veduta sull’altipiano delle Murge è nitida e bellissima, i colori si distinguono benissimo e in lontananza potrai ammirare anche il Monte Vulture della vicina Basilicata.

Durante la passeggiata in salita, attraversando i boschi sentirai il profumo della nepetella, vedrai tanta ferula e potrai gustarti le more selvatiche.

Rocca del Garagnone – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
Rocca del Garagnone – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
  • Lasciati affascinare dai Sassi di Matera.

Non ultima per importanza c’è Matera, un must per chi vuole scoprire la Murgia.

Tra i Sassi di Matera, il Caveoso ed il Barisano, è facile perdere la cognizione del tempo, ancor più facile immaginarsi in epoche bibliche e sentirsi parte di uno scenario lontano secoli.

Viuzze abbaglianti cariche di luce, portali scolpiti nella roccia e superbe abitazioni scavate nei fianchi di questa gentile terra fanno di essa l’attuale Patrimonio mondiale dell’Umanità, e la capitale europea della cultura 2019.

Una visita nel parco delle chiese rupestri ti farà tornare indietro di settemila anni, scoprendo i villaggi neolitici che puntellavano le Murge a quei tempi.

Ti consiglio di partecipare ad una visita guidata della città oppure di noleggiare un quad e girare per il parco della Murgia Materana: è un’esperienza meravigliosa a ridosso della gravina.

Per più informazioni puoi leggere l’articolo dedicato a Matera.

Matera – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia
Matera – 7 luoghi da vedere assolutamente nell’Alta Murgia in Puglia

Sei mai stato sulla Murgia?

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline