Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili: come arrivare da Sofia, quanto costa, orari di apertura, le regole a cui attenersi.

Durante il nostro viaggio di tre giorni a Sofia, abbiamo scelto di dedicare una giornata intera ai dintorni di Sofia, ed in particolare alla visita del Monastero di Rila e -tornando- alla Chiesa di Bojana.

Dopo due giornate in città, visitare il Monastero di Rila per noi è stata come prender una boccata d’aria fresca. Questo bellissimo edificio si trova, difatti, in un luogo molto bello e particolare, immerso tra le montagne. Siamo stati molto contenti di aver fatto questa escursione, ne è valsa davvero molto la pena. Il luogo è davvero scenografico e rimarrai a bocca aperta guardandoti attorno, deliziandoti con le maestose montagne ricche di boschi e foreste. Ma, oltre a questo: noi siamo rimasti esterrefatti dalla bellezza e dalla ricchezza artistica e architettonica di questo luogo.

In questo articolo ti racconterò un po’ del Monastero di Rila e ti fornirò qualche informazione utile su come arrivare da Sofia, quando andare, le regole per entrare e altri dettagli utili.

Ti lascio già un consiglio prezioso: dopo la visita al monastero, assaggia gli anellini di frutta fritta proprio fuori al monastero. Costano poco e sono deliziosi!

Buona lettura!

Come arrivare da Sofia al Monastero di Rila?

Il Monastero di Rila dista da Sofia circa 100 chilometri.

Esistono diversi modi per raggiungere il Monastero di Rila da Sofia, e li elenco qui:

  • In autobus. E’ possibile raggiungere il Monastero di Rila in autobus ma ti premetto che vi è un solo autobus di andata ed uno di ritorno, dunque devi prestare attenzione ad esser molto puntuale. Raggiungi la fermata Ovcha Kupel a Sofia dove si trova il capolinea degli autobus. Recati al bus n°7: l’autobus parte alle 10.15 ed il tragitto è di circa due ore e mezza. L’autobus del ritorno invece parte alle 15. Avrai dunque solo due ore di tempo per visitare il Monastero di Rila. Il prezzo del biglietto è di circa 12 euro. Questa soluzione è abbastanza economica ma attenzione: non permette di visitare altro. Perciò io consiglio vivamente le prossime due opzioni:
  • Con un’escursione guidata in bus. Da Sofia partono giornalmente escursioni guidate in bus per il Monastero di Rila, che associano alla visita di questo anche altre attrazioni. Ad esempio, puoi scegliere di partecipare all’escursione guidata del Monastero di Rila e della grotta di Ivan Rilski, ossia la grotta -a soli 4km da lì- dove il fondatore del monastero trascorse più di sette anni della sua vita. Questa escursione si realizza con l’audioguida in italiano e costa soli 25 euro a persona. Oppure, ti segnalo anche in abbinamento l’escursione al Monastero di Rila e alla Chiesa di Bojana, quest’ultima meravigliosa opera architettonica poco fuori Sofia, dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, anche questa con guida in italiano e al prezzo di 35 euro a persona. Altra formula davvero molto interessante -ma che ti consiglio solo in primavera o estate- è l’escursione ai Sette Laghi di Rila e al Monastero. Quest’ultima costa un po’di più, 60 euro a persona, ma oltre al trasporto in autobus offre un meraviglioso trekking in uno dei luoghi più belli della Bulgaria, i Sette Laghi di Rila, e la visita al Monastero.
  • Con un’auto a noleggio o in taxi. Se il tuo viaggio prevede il noleggio di un’auto, che ben venga, sarai libero di muoverti e di esplorare, senza orari nè vincoli. Ricorda di includere anche la visita alla grotta di Ivan Rilski. Per quanto concerne il taxi… è una soluzione che non consiglio in quanto davvero molto costosa rispetto a quelle elencate su.
Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili
Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili

Storia del Monastero di Rila: un patrimonio millenario.

Il Monastero di Rila ha le sue radici nella vita del monaco Ivan Rilski, noto anche come San Giovanni di Rila.

Nel X secolo, alla ricerca di un luogo di ritiro spirituale, Ivan Rilski scelse una remota valle tra le montagne Rila per condurre una vita ascetica. Inizialmente, costruì una piccola comunità monastica di celle di legno, segnando l’inizio dell’importante tradizione monastica a Rila.

Nei secoli successivi, il Monastero di Rila si sviluppò notevolmente sotto la guida di vari abati e monaci. Durante il regno del re bulgaro Pietro IV, il monastero ricevette donazioni significative e divenne un importante centro religioso e culturale. La Chiesa di San Giovanni Battista, con le sue straordinarie decorazioni artistiche, fu costruita durante questo periodo, rappresentando un apice dell’architettura medievale bulgara. Il Monastero di Rila non fu immune dalle turbolenze storiche e dagli sconvolgimenti politici. Nel XV secolo, l’invasione ottomana portò a periodi di declino e abbandono del monastero. Tuttavia, nonostante le difficoltà, alcuni monaci rimasero fedeli al monastero, preservando la sua eredità spirituale e culturale. Nel XIX secolo, grazie agli sforzi di monaci come Hilarion Makariopolski, il monastero fu restaurato e riportato alla sua antica gloria. Fu costruita una nuova residenza per i monaci, e furono aperti scuole e biblioteche per promuovere l’istruzione e la cultura.

Nel 1983, il Monastero di Rila è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, riconoscendo la sua importanza storica e artistica. Oggi, il monastero è un importante sito turistico e luogo di pellegrinaggio, attirando visitatori da tutto il mondo con la sua bellezza architettonica e il suo significato spirituale.

L’architettura unica del Monastero di Rila.

La struttura architettonica del Monastero di Rila è un esempio superbo di stile bizantino, con influenze distintive della tradizione architettonica bulgara. La Chiesa di San Giovanni Battista, il fulcro del monastero, è caratterizzata da una pianta a croce e da una serie di cupole imponenti, ornate da affreschi e decorazioni che narrano storie sacre e rappresentano figure sante. La facciata è adornata da sculture e rilievi finemente lavorati, che riflettono la ricca eredità artistica della Bulgaria medievale.

All’interno delle chiese del monastero, i tuoi occhi ammireranno le iconostasi magnificamente decorate. L’iconostasi principale della Chiesa di San Giovanni Battista è un’opera d’arte in legno scolpito, riccamente ornato con icone sacre e dettagli intricati. Gli affreschi che adornano le pareti e le cupole raccontano storie bibliche, raffigurano scene della vita di Cristo e rappresentano la gerarchia celeste in un caleidoscopio di colori vivaci.

Il Monastero di Rila ospita uno dei più straordinari cicli di affreschi medievali. Le pareti delle chiese sono dipinte con maestria, creando un ambiente sacro e ispiratore. Gli affreschi narrano storie del Vecchio e del Nuovo Testamento, insieme a scene della vita di San Giovanni di Rila. I dettagli delicati e l’uso sapiente del colore conferiscono vita alle rappresentazioni, trasportando i visitatori in un viaggio visivo attraverso la fede e la storia cristiana. Le residenze monastiche, con i loro tetti in legno e le facciate affrescate, contribuiscono a creare un ambiente armonioso e sereno che sottolinea la vita monastica.

Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili
Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili
Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili
Visitare il Monastero di Rila in Bulgaria, tutte le informazioni utili

Le regole per la visita al Monastero di Rila.

Ebbene sì, caro viaggiatore, come per qualsiasi luogo sacro che si rispetti, ci sono delle regole a cui bisogna attenersi per visitare il Monastero di Rila. Tra queste, non è permesso: 

  • Fumare nel Complesso Monastico.
  • Entrare nel complesso con abbigliamento inadeguato: gonne corte, pantaloncini, canottiere e ogni altro tipo di abbigliamento succinto.
  • Realizzare fotografie e riprese video nella chiesa e nel museo del Monastero.
  • Salire ai piani degli edifici residenziali dei monaci.
  • Fare rumore, nonché entrare con animali domestici.

All’interno della chiesa:

  • E’ obbligatorio osservare in ogni caso il silenzio.
  • Gli uomini devono entrare senza cappello.
  • E’ vietato entrare con carrozzine, zaini turistici e altre tipologie di bagagli ingombranti.
  • Le candele accese non si tengono in mano, ma sono poste nei luoghi appositi: il candelabro basso per i defunti, il candelabro alto per i vivi.
  • Non è consentito sedersi in chiesa con le gambe incrociate, tenere le mani in tasca, nonché utilizzare dispositivi mobili.

Orari del Monastero di Rila.

Solitamente, il Monastero di Rila è aperto dalle 7 alle 19:30. I musei sono aperti dalle 8:30 alle 19:30. Ti consiglio sempre di consultare il sito web ufficiale per confermare questo orario.

Buon viaggio in Bulgaria!

Liz

*  *  *  *  *

Segui le nostre avventure su Instagram, in Italia e nel Mondo!

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Content creator, web writer, storyteller. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, ed i piccoli India e Tiago, i nostri figli.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *