Firenze è una città intrigante, che affascina da sempre i visitatori più esigenti grazie alle meraviglie architettoniche e paesaggistiche che ospita.

Anche soltanto passeggiando tra i vicoletti del centro, ogni persona può essere catapultata nella storia di Firenze, ammirandone i minimi particolari visibili sugli edifici circostanti.

Basta trascorrere qualche giorno a Firenze per scoprirne la vera essenza e tutte le emozioni che riesce a trasmettere.

In questa breve guida consigliamo tutte le cose da non perdere assolutamente in un week end a Firenze.

Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze

Alla scoperta di Firenze.

Firenze è una città che ha davvero tanto da offrire sotto ogni punto di vista.

Un week end alla scoperta di Firenze, ti permetterà di visitare le attrazioni principali e i luoghi più belli.

Il sito www.destinationflorence.com da la possibilità di acquistare i servizi turistici più importanti come alloggio, biglietti di musei, tour, eventi, esperienze e tanto altro. È molto comodo perché in pochi click potrai avere accesso all’intera offerta della città e selezionare i tuoi servizi preferiti, per poi acquistarli tutti insieme.

La visita di Firenze non può non cominciare da Piazza del Duomo.

Una volta giunti in piazza, sono molti gli edifici dalla straordinaria bellezza ammirabili prima di tutto dall’esterno: la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la Cupola di Brunelleschi, il battistero di San Giovanni, il Campanile di Giotto ed il museo del Duomo. Le facciate in marmo colorato sono solo il preludio di quello che ti aspetta all’interno.

La Chiesa si può visitare gratuitamente mentre per gli altri edifici è necessario acquistare un biglietto.

Per la Cupola di Brunelleschi, in fase di acquisto del biglietto, bisogna indicare l’orario in cui vorresti visitarla, magari al tramonto per apprezzare il panorama mozzafiato sulla città.

Un’icona di Firenze da non perdere è il Ponte Vecchio. Affacciato sul fiume Arno, il Ponte Vecchio si trova nel centro della città ed è caratterizzato dalle famose botteghe colorate che sembrano essere sospese sul fiume. Passeggiare lungo questo ponte e godere del panorama è davvero emozionante.

Una seconda piazza da vedere è Piazza della Signoria in cui si trova il Palazzo Vecchio, sede dell’attuale Comune cittadino.

Da Piazza della Signoria si raggiunge la rinomata Galleria degli Uffizi, nota in tutto il mondo per le opere di grandi artisti come Raffaello, Michelangelo, Botticelli, Giotto, Caravaggio, Masaccio, Paolo Uccello, Leonardo, Piero della Francesca e tanti altri. Gli appassionati di storia dell’arte non possono assolutamente farsi scappare una visita a questo ricchissimo museo. Ma siccome visitare l’intero museo in un solo giorno è a dir poco impossibile, potrete concentrarvi sulle sale che per voi sono più interessanti.

Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze
Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze
Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze

Per scoprire una delle opere più belle di Michelangelo, il David, che ogni anno attira milioni di visitatori lasciando tutti a bocca aperta, puoi recarti alla Galleria dell’Accademia.

Se hai del tempo in più, ti consiglio vivamente di visitare il Palazzo Pitti con i suoi Giardini di Boboli.

Il Palazzo Pitti era la residenza storica della famiglia Medici e custodisce le loro collezioni private di Tiziano, Raffaello e Caravaggio. I Giardini di Boboli costituiscono un parco enorme in cui potrai rilassarti tra fontane e statue, che rendono il tutto ancora più magico.

Un’altra icona di Firenze è la Chiesa gotica di Santa Croce, in cui all’interno sono custoditi i sepolcri di personaggi fiorentini illustri come Foscolo, Galileo Galilei, Michelangelo ed altri. All’entrata della Chiesa si trova una grande statua che rappresenta Dante.

La vista panoramica più bella della città si può osservare senza dubbio da Piazzale Michelangelo, uno dei posti più amati dalle persone per guardare Firenze dall’alto.

Come ultima tappa dell’itinerario alla scoperta di Firenze, c’è la Fontana del Porcellino che si trova a pochi passi dal Ponte Vecchio. Questo posto è diventato un simbolo di Firenze per la leggenda che accompagna la Fontana: si narra che porti fortuna accarezzare il naso del Porcellino, inserire una moneta nella bocca e vederla cadere nelle grate ai piedi della statua.

Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze
Alla scoperta di Firenze, cosa non perdere in un week end a Firenze

Mangiare a Firenze.

Destination Florence consiglia anche i posti dove poter assaporare sia la cucina tradizionale che quella moderna, prenotando in anticipo il ristorante che preferite.

In un week end a Firenze non puoi non recarti in una enoteca, che offre vari tipi di vino, tra cui il Chianti, eccellenza del territorio. Se sei un appassionato di street food potrai trovare i luoghi più adatti per deliziare il tuo palato con le specialità fiorentine.

Inoltre potrai dedicarti alla scoperta dei sapori tradizionali nel Mercato di San Lorenzo in cui ci sono stand che propongono prodotti come formaggi, carne, vini e piatti tipici.

Firenze offre così tante esperienze che il tuo soggiorno sarà indimenticabile. Non ti rimane che decidere il momento giusto e prenotare per innamorarti delle bellezze eterne di questa splendida città.

Liz

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Web writer, storyteller, operatrice dei servizi turistici. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, e la piccola India, nostra figlia.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline