Itinerario a Riccione per le coppie: cosa fare, cosa vedere, cosa mangiare, le spiagge da non perdere a Riccione. Guida completa.

Riccione è indiscutibilmente una delle località preferite dalle giovani coppie in vacanza, perché unisce in modo sapiente movida, servizi, stabilimenti balneari, parchi divertimento e numerosi posti da visitare nei dintorni.

In questo articolo voglio offrirti, dunque, un itinerario su cosa fare a Riccione: le cose da vedere e le attività da non lasciarti sfuggire per una vacanza completa tra mare, attività, buon cibo e divertimento.

Itinerario liberty a Riccione.

Al di là della movida e della possibilità di rilassarsi in spiaggia tra un cocktail e un aperitivo, Riccione offre tanto al viaggiatore curioso: ad esempio la possibilità di organizzare un itinerario Liberty.

Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, il territorio è stato a dir poco fiorente, tra terreni edificabili, viali colmi di verde molto accoglienti ed un piano urbanistico di tutto rispetto, quasi invitando la borghesia a stabilizzarsi qui per le vacanze. E trasformandosi così nella famosa località turistica che tutti amano ancora oggi.

Se sei un amante dello stile Liberty, ti suggerisco un itinerario ben preciso:

  • Una visita a Villa Mussolini, nata come Villa Margherita, e che oggi può essere visitata anche gratuitamente. Si tratta di un edificio storico che ha giocato un ruolo significativo nella storia italiana. E’ una residenza costruita per Benito Mussolini durante il periodo del regime fascista. La villa è stata costruita negli anni ’30 e faceva parte di un progetto più ampio di costruzione di residenze ufficiali per Mussolini in diverse località italiane. La scelta di Riccione come sede per questa villa potrebbe essere stata influenzata dalla posizione costiera della città, molto strategica. Villa Mussolini presenta caratteristiche tipiche dello stile architettonico del periodo, con elementi decorativi che richiamano il fascismo. Negli anni successivi alla caduta del regime fascista, molte delle simbologie legate a Mussolini e al suo governo furono rimosse o alterate. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, la Villa Mussolini è stata utilizzata per diversi scopi, tra cui residenza privata e sede di eventi culturali.
  • Villa Franceschi, oggi sede della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Si tratta di una villa sorta nei primi anni del Novecento come villa residenziale ad uso turistico, proprio nel periodo in cui Riccione ha iniziato a svilupparsi come meta balneare in voga.
  • Altra villa in stile liberty molto bella è Villa Lodi Fè, che invece è sede dell’associazione culturale Riccione Teatro. Si trova nel Parco Giovanni Paolo II. La sua particolarità è quella di assumere una forma “a chalet”, con le finestre archivoltate e il motivo dell’intonaco fatto a quadri.
  • Infine, tra le ville trasformate in hotel, troverai il famosissimo Grand Hotel.

A proposito di alberghi, le strutture ricettive di Riccione sono molteplici e sono pensate per rispondere alle esigenze dei turisti: l’ideale è prenotare in un hotel a Riccione 3 stelle, vicino al mare, così da vivere al meglio la località.

Attrazioni da non perdere a Riccione.

Riccione non è solo mare. Ed è questo il motivo per cui non posso non suggerirti un itinerario tra mare, montagna e la zona di Riccione Paese. Eccoti dunque un itinerario su cosa vedere assolutamente a Riccione.

Il Castello degli Agolanti.

Incastonato nell’entroterra di Riccione, è un affascinante edificio che trasuda storia e racconta di epoche passate con la sua imponenza e il suo fascino architettonico. Questo castello medievale, risalente al XIII secolo, si erge maestoso su una collina, offrendo non solo un’esperienza culturale ma anche panorami mozzafiato sulla città e sul mare.

Immagina di attraversare il ponte levatoio e varcare le imponenti porte di legno del Castello degli Agolanti. Una volta all’interno, ti ritroverai in un mondo intriso di storia, con le sue mura di pietra, i cortili silenziosi e le sale decorate con affreschi e arredi d’epoca. Ogni passo all’interno di questo castello è come un viaggio nel tempo, dove i segreti del passato sembrano emergere da ogni angolo.

Il Castello degli Agolanti ha vissuto numerosi capitoli della storia italiana, testimoniando le vicende di famiglie nobiliari e gli avvenimenti che hanno plasmato la regione nel corso dei secoli. Le sue torri offrono una vista panoramica senza pari, permettendo ai visitatori di ammirare il paesaggio circostante e di cogliere appieno l’importanza strategica che questo luogo ha avuto nel corso degli anni.

Oltre alla sua affascinante storia, il Castello degli Agolanti ospita spesso eventi culturali, mostre d’arte e manifestazioni che contribuiscono a mantenere viva la sua atmosfera unica. I visitatori hanno l’opportunità di immergersi in tradizioni secolari e di apprezzare l’architettura che ha resistito alla prova del tempo.

Il Museo del Territorio.

Il Museo del Territorio di Riccione è una gemma culturale che permette ai visitatori di immergersi nella storia affascinante e ricca di questa pittoresca località della Riviera Romagnola. E’ situato nel cuore del centro storico e si presenta come un punto di incontro tra passato e presente, offrendo una panoramica approfondita delle tradizioni, dell’architettura e della vita quotidiana della regione.

Le esposizioni sono curate con attenzione, delineando un percorso cronologico che spazia dalle antiche origini della città fino ai giorni nostri. Attraverso manufatti, fotografie d’epoca e documenti storici, i visitatori hanno l’opportunità di compiere un viaggio nel tempo, comprendendo le trasformazioni che hanno modellato Riccione nel corso dei secoli.

Uno degli aspetti più affascinanti del museo è la sua capacità di narrare la storia del territorio non solo attraverso oggetti inanimati, ma anche attraverso storie umane. Le testimonianze di vita quotidiana, le tradizioni locali e le sfide affrontate dalla comunità nel corso del tempo vengono portate alla luce, creando un quadro completo e coinvolgente.

Il Museo del Territorio rappresenta anche un ponte tra il passato e il presente, mettendo in evidenza l’evoluzione di Riccione da un piccolo borgo di pescatori a una rinomata destinazione turistica. Gli aspetti culturali, sociali ed economici emergono attraverso le mostre, permettendo ai visitatori di apprezzare la ricchezza della storia locale e di comprendere meglio l’identità della comunità.

L’Oltremare e l’Aquafan.

L’Oltremare di Riccione è più di un semplice parco tematico: è un’esperienza coinvolgente che unisce intrattenimento, educazione e la meraviglia della natura.

Al varcare le porte di Oltremare, ti troverai di fronte a un mondo affascinante dedicato alla fauna marina e alla conservazione dell’ambiente. Uno degli elementi più iconici è lo spettacolo dei delfini, dove questi intelligenti mammiferi marini esibiscono il loro comportamento naturale in una piscina appositamente progettata. Oltre ad essere uno spettacolo emozionante, questo momento offre un’opportunità educativa unica, consentendo ai visitatori di comprendere meglio la vita ed il comportamento dei delfini.

Il parco ospita anche uno spettacolo di uccelli rapaci, un’esperienza straordinaria che mette in mostra la bellezza e la potenza di diverse specie di rapaci. Gli addestratori dimostrano la stretta relazione tra l’uomo e questi affascinanti uccelli, offrendo uno sguardo ravvicinato alla loro straordinaria abilità di volo e caccia. Oltre agli spettacoli, l’Oltremare offre un’ampia gamma di attrazioni e attività. L’area “Planeta Mare” consente ai visitatori di esplorare l’ecosistema marino attraverso vasche tattili e interattive. Questa parte del parco è educativa e divertente allo stesso tempo, incoraggiando una consapevolezza più profonda dell’importanza della conservazione marina.

Se invece stai cercando un po’ di adrenalina, Oltremare offre anche un parco avventura con percorsi acrobatici tra gli alberi, un’esperienza ideale anche per le famiglie in cerca di divertimento attivo. Un altro aspetto notevole di Oltremare è il suo impegno nella conservazione e nella tutela dell’ambiente marino. Il parco promuove attivamente la sensibilizzazione ambientale attraverso programmi educativi e progetti di ricerca. Questo impegno riflette una consapevolezza della responsabilità che tutti abbiamo nel preservare il nostro pianeta e la sua ricca diversità biologica.

Ti consiglio caldamente di prenotare il tuo biglietto online onde evitare di perdere molto tempo in coda: le file sono lunghissime.

L’Aquafan di Riccione invece è uno dei parchi acquatici più grandi e rinomati d’Europa, un luogo dove l’estate diventa ancora più sorprendente, con scivoli emozionanti, piscine a onde e un’atmosfera vivace che cattura l’essenza della stagione.

Il cuore pulsante di Aquafan è sicuramente la vasta gamma di scivoli, dai più tranquilli per le famiglie a quelli più adrenalinici per gli amanti dell’emozione. L’iconico “Kamikaze” o il “Extreme River” sono solo alcune delle attrazioni che faranno battere forte il cuore degli avventurosi. Ogni scivolo offre una diversa esperienza, da discese vertiginose a curve avvincenti, garantendo divertimento per visitatori di tutte le età. La “Piscina a Onde” è un’oasi di relax e divertimento, dove potrai galleggiare su boe o tuffarti nelle onde che si infrangono sulla riva. È l’ideale per chi desidera trascorrere momenti di relax, immersi nell’atmosfera festosa del parco.

La zona dedicata ai bambini, con piscine basse, scivoli colorati e giochi interattivi, fa di Aquafan una meta ideale per le famiglie. I più piccoli possono divertirsi in totale sicurezza, godendo di un’esperienza adatta alle loro esigenze e dimensioni.

Le feste in piscina e i concerti estivi aggiungono un tocco di vivacità, trasformando il parco in un luogo di divertimento anche dopo il tramonto. La piscina centrale diventa una pista da ballo, e la musica accompagna le risate e i sorrisi degli ospiti che si godono la serata.

Anche per Aquafan ti consiglio di prenotare il biglietto online viste le file chilometriche all’entrata.

Itinerario a Riccione per le coppie: cosa vedere assolutamente
Itinerario a Riccione per le coppie: cosa vedere assolutamente

Relax a Riccione: le spiagge e cosa vedere nei dintorni.

Voglio concludere i miei suggerimenti su cosa fare a Riccione con ulteriori attività imperdibili e rilassanti.

Ovviamente non puoi andare a Riccione senza rilassarti in spiaggia: ci sono più di 100 stabilimenti balneari tra cui scegliere, che offrono una gamma completa di servizi, dagli ombrelloni e lettini per rilassarsi sotto il sole estivo, a bar e ristoranti sulla spiaggia che servono prelibatezze locali. Il servizio impeccabile e l’atmosfera accogliente trasformano una giornata in spiaggia in un’esperienza memorabile.

Ciò che rende le spiagge di Riccione particolarmente speciali è la varietà di attività disponibili. Dalle classiche partite di beach volley sulla sabbia alle lezioni di windsurf e paddleboard per gli amanti degli sport acquatici o attività come il parasailing.

La passeggiata lungomare è un elemento fondamentale dell’esperienza di Riccione. Lungo la spiaggia, troverai una varietà di negozi, bar e caffè che creano un’atmosfera vivace e animata. La sera, la passeggiata si trasforma in un luogo ideale per una passeggiata romantica o una serata di svago con la famiglia.

Le spiagge di Riccione sono anche conosciute per i loro eventi estivi. Concerti sulla spiaggia, feste in spiaggia e eventi culturali contribuiscono a mantenere un’atmosfera festosa e dinamica lungo la costa. Le spiagge diventano luoghi di incontro sociale, dove locali e turisti si uniscono per godersi il meglio dell’estate romagnola.

Infine, concludo con un suggerimento per i dintorni di Riccione: un salto a Rimini è d’obbligo, così come a Cattolica per chi desidera visitare l’Acquario. Diversi i borghi medioevali nei dintorni da non perdere, tra cui Gradara, che si trova nelle Marche, o ancora San Marino, Mondaino, Montescudo o Montefiore Conca.

Itinerario a Riccione per le coppie: cosa vedere assolutamente
Itinerario a Riccione per le coppie: cosa vedere assolutamente

Provare la cucina e lo street food romagnolo.

Trascorrere dei giorni in Romagna significa inevitabilmente avere l’opportunità di degustare le prelibatezze del territorio. La cucina romagnola è rinomata per la sua semplicità, autenticità e l’uso di ingredienti freschi e di alta qualità. I piatti tipici romagnoli riflettono l’identità culinaria locale, spaziando da specialità di pesce a piatti di terra, da antipasti sfiziosi a dolci tradizionali. Cosa mangiare a Riccione?

  1. Piadina Romagnola: Simbolo indiscusso della cucina romagnola, la piadina è un sottile e fragrante pane a base di farina, acqua, strutto e sale. Può essere farcita con una varietà di ingredienti come prosciutto crudo, formaggio squacquerone, rucola e pomodoro. Un altro grande classico è quella con i sardoncini.
  2. Cappelletti in Brodo: Questa è una delle classiche paste ripiene che caratterizzano la cucina italiana. I cappelletti romagnoli sono piccoli quadrati di pasta ripieni di carne, serviti solitamente in un brodo caldo durante le festività invernali.
  3. Tagliatelle al Ragù: In Romagna, come nel resto dell’Italia, le tagliatelle sono una vera delizia. Il ragù romagnolo, a base di carne macinata, pomodoro, cipolla, vino rosso e spezie, viene tradizionalmente servito con le tagliatelle fresche.
  4. Strozzapreti: Un tipo di pasta fresca tipica della Romagna, gli strozzapreti sono simili a dei piccoli cilindri di pasta che si arricciano su se stessi. Sono spesso conditi con salse a base di carne o sughi di verdure.
  5. Anguilla Marinata: Dal mare Adriatico provengono anche piatti deliziosi come l’anguilla marinata. Questo pesce viene marinato in aceto e aromi, spesso servito con polenta.
  6. Zuppa di Pesce: Data la posizione geografica, la cucina romagnola offre una varietà di piatti a base di pesce. La zuppa di pesce è un piatto ricco e saporito che include una miscela di frutti di mare come cozze, vongole, calamari e pesci vari.
  7. Ciambella Romagnola: Per concludere un pasto in modo dolce, la ciambella romagnola è un dolce tradizionale a forma di ciambella, spesso aromatizzato con limone o vaniglia.
  8. Sangiovese: Non dimentichiamo il vino. La Romagna è famosa per il Sangiovese, un vino rosso robusto e ricco che accompagna perfettamente molti piatti della cucina locale.

Non si correrai di certo il rischio di rimanere digiuno o insoddisfatto.

Buon viaggio a Riccione!

Liz

*  *  *  *  *

Segui le nostre avventure su Instagram, in Italia e nel Mondo!

Autore

Liz, un cuore zingaro ed un’anima zen. Vagabondo nel Mondo da anni in cerca dell’autenticità dei luoghi e dei popoli, ma nonostante tutto amo la mia calda Puglia. Content creator, web writer, storyteller. Viaggio con Marcello, compagno d'avventure, ed i piccoli India e Tiago, i nostri figli.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *