Autore

Annalisa De Chirico

Browsing

Yellowstone National Park, guida alla visita: come arrivare, cosa vedere, dove dormire, informazioni utili.  Piccola premessa: questo articolo è stato redatto da Anna e Fabio del travel blog Un viaggio per capello che v’invito a visitare: sono una coppia di vagamondo come me e Marcello, a cui piace scoprire posti nuovi, dormire in luoghi strani, assaporare i gusti locali, i grandi spazi aperti, i microbirrifici e la luce del crepuscolo! Una grande caldera in costante ebollizione, i più grandi mammiferi del Nord America e paesaggi da togliere il fiato. Viaggio nel parco americano per eccellenza: benvenuti allo Yellowstone National Park. Lo Yellowstone National Park deve la sua nascita al presidente Grant nel 1872 che decise di tutelare questo prezioso ecosistema rendendolo un parco nazionale. La lungimiranza del presidente ha fatto si che il parco delle pietre gialle (dovute allo zolfo ed all’attività vulcanica) attualmente sia visitato da circa 4 milioni…

Cosa vedere a Siviglia, anima Andalusa: guida completa sulla visita della splendida città spagnola in pochi giorni. Benvenuti a Siviglia! Il Guadalquivir scorre placido sulle sponde di Triana. Intorno a noi, dorate architetture arabeggianti sposano cromìe di maioliche azzurre. Un giretto nel brulicante Mercado General, una tapas, una caña de Cruzcampo, il sorriso gentile della gente e tutto il calore di questo antico barrio della città fanno da cornice perfetta ad un pomeriggio andaluso. India e Marcello passeggiano davanti, mentre io li seguo, godendomi la magia di un viaggio in famiglia. Li osservo e sembra quasi che Siviglia ai miei occhi possa definirsi casa. Visitando Plaza de España l’inconfondibile chitarra flamenca risuona nello spazio, India è rapita dal suono e le ballerine volteggiano davanti a noi come trottole di porcellana, le gonne fiammeggianti e lo sguardo quasi sofferente la incantano e noi con lei, una foto insieme e la…

Cracovia, la guida completa in italiano: cosa vedere in pochi giorni. cosa mangiare, come raggiungere Auschwitz e le miniere di sale. Cracovia mi ha sorpresa. Piacevolmente. Qualche tempo fa ho visitato ho visitato Varsavia, la capitale polacca, mi aveva fatto un’ottima impressione ma non mi aveva trasmesso grandi cose. E’ molto bella e riservata, eppure non mi sentivo inglobata da subito. Per Cracovia non partivo prevenuta, seppur nessuno me ne aveva parlato come una città anonima. Ma io, se non vedo, non credo. Se non sento, non credo: e con Cracovia è stato amore a prima vista. A prima sensazione. Cracovia è armoniosa, accogliente, frizzante, viva, pulita, sicura, è bella in ogni angolo, vibra di un mix equilibrato tra Medioevo, barocco, gotico e rinascimentale. Mi ha lasciato un bel retrogusto. Per quanto Varsavia sia la capitale della Polonia, sicuramente Cracovia la batte a livello culturale e giovanile: è il secondo…

In treno da Oslo a Bergen sui fiordi Norvegesi viaggiando sulla ferrovia più bella al Mondo. Le mie emozioni e le informazioni utili. Quando non sono in viaggio, scrivo ricordando. …è quel che tiene viva la mia anima quando il mio corpo si ferma e non può viaggiare: la mente approda lontano, in luoghi già vissuti e conosciuti, in luoghi che a volte mancano come l’aria. E le mie mani ardono dalla voglia di scrivere e di buttar giù di getto emozioni e pensieri legate ad un’immagine, ad un profumo, ad un sapore, ad un suono. Non molto tempo fa vi ho parlato di un viaggio in treno molto particolare, e bello, così bello da esser stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO: il Trenino Rosso del Bernina, che valica le Alpi attraversando la frontiera Italia – Svizzera, inerpicandosi su montagne e ghiacciai fino ad oltre 2000mt e regalando ai viaggiatori scenari incomparabili. E…

Idee per mete di viaggio con bambini sia in Italia che in Europa, una lista di destinazioni per non deluderli in viaggio. Nel nostro terzo intervento in TV, ospiti su Telenorba, abbiamo conversato con la conduttrice del programma Mattino Norba circa le idee di mete di viaggio con i bambini, in Italia ed in Europa, sia convenzionali che non. Non è sempre semplice viaggiare con i bambini: hanno bisogno di stimoli, di compagnia e divertimento. Si annoiano facilmente ed i capricci sono sempre lì dietro l’angolo. Soprattutto se si viaggia in aereo con un bambino. Allora abbiamo voluto consigliare alle famiglie in ascolto alcune mete di viaggio in cui facilmente vi si può congiungere sia il divertimento che la cultura e l’avventura. Abbiamo suddiviso le idee in tre gruppi: i classici, in cui rientrano i parchi divertimenti; le attività ludico creative stimolanti e le attività etico didattiche. Una premessa: non…

Imprevisti in viaggio con bambini: come gestirli. Tutte le dritte ed i consigli utili per gestire e prevenire gli imprevisti durante un viaggio con bambini. Nel nostro secondo intervento in TV, ospiti su Telenorba, abbiamo conversato con la conduttrice del programma Mattino Norba circa gli imprevisti in viaggio con bambini, sulla loro prevenzione e gestione. Abbiamo pensato di scrivere un post apposito per chi si sia perso la diretta del programma televisivo, proprio perché quando si viaggia con bambini gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e sono acerrimi nemici. E’ bene che si possano prevenire, nel limite del possibile, con alcuni piccoli accorgimenti, o comunque saper imparare a gestirli. Viaggiare con un bambino o più bambini a seguito non è facile, soprattutto se si viaggia in aereo. Va da sé innanzitutto la necessità di viaggiare leggeri: sovraccaricarsi significherebbe far diventare il viaggio un vero e proprio stress, anziché un piacere.…

Visitare Fez in Marocco, cosa vedere nella perla colorata del Maghreb: guida completa. Il Marocco è una terra magica. Una terra dal fascino proprio, una terra dall’anima duplice, una terra contesa tra Oceano e Mediterraneo. E’ difficile spiegare quello che lascia nel cuore il Marocco, questa misteriosa e poliedrica Terra. Le sue Medine sono un dedalo formidabile di vicoli brulicanti di vetrine all’aperto, inebriati dagli odori delle spezie o degli incensi; di abili maestri, i maalem, che lavorano tutti i tipi di manufatti e tessuti; di asini caricati con le più strane mercanzie; di botteghe artigiane dai mille antichi mestieri ormai da noi dimenticati. Le piazze pullulano di vita soprattutto al calar del Sole. Minareti imponenti, nel cielo, ad indicare grandi moschee. S’incrociano donne che disegnano l’hennè sulle mani dei turisti, incantatori di serpenti, musicisti e cantastorie, abili guaritori con farmaci naturali e olio di Argan. L’anima del viaggiatore si inebria,…

Cosa vedere a Cefalonia: tour dell’isola del pino nero alla scoperta delle sue meraviglie naturali. Cefalonia mi ha estasiata. Letteralmente. Alla partenza in traghetto da Nydri, a Lefkada, non sapevo bene cosa aspettarmi. Se si pensa alla Grecia, si è soliti ricollegare il ridondante luogo comune: abitazioni e locali bianchi e blu, bouganville che decorano i vialotti acciottolati, gyrosterie, il sirtaki nelle orecchie e tanto mare e tanta storia. E tanti turisti nervosi come mosche. E insomma sì, credevo proprio di trovare tutto questo. Invece Cefalonia mi ha contraddetta. Cefalonia non è un luogo comune, non è come tutte le altre. Sarà che ci son stata a metà Settembre, quando almeno il fattore turisti-nervosi-come-mosche è prossimo allo zero. Sarà che mi aspettavo un’isola popolata e popolosa. Cefalonia è stata una sorpresa. Arrivando con il traghetto, guardavo da lontano questo pezzo di terraferma gremito di vegetazione, non si scorgeva una…

Scoprire Lubiana, la capitale della Slovenia: cosa vedere, il tour completo della città. Durante il nostro on the road in Slovenia, Lubiana, la capitale di questa Terra così verde e pulita, non poteva di certo mancare. E così dopo una piccola fuga al Lago di Bled ci siam messi in auto per raggiungerla, curiosi di passeggiare tra le sue strade. In realtà l’approccio alla capitale slovena è stato un po’ strano. Lubiana è un miscuglio armonico, è un po’ Berlino, un po’ Parigi; è un po’ Praga, un po’ Budapest, con qualche richiamo italiano: scoprirla è stato molto piacevole, soprattutto perché abbiamo scovato tanta bellezza che Lubiana preserva, fortunatamente non essendo ancora sfociata nel turismo di massa. Un matrimonio di architetture e stili diversi, graziosi caffè come salottini in città a cielo aperto. Dopo la proclamazione della sua indipendenza dalla Jugoslavia nel 1991, Lubiana ha aperto le porte al turismo…

Il Flamenco, storia e curiosità di questa sublime arte gitana Andalusa. Durante il nostro viaggio tra Siviglia e Cadice, non ci siamo fatti mancare uno spettacolo di Flamenco: è proprio in terra andalusa che quest’arte ha origine, alla fine del Settecento, come esigenza disperata dei gitani di liberare gioie e dolori con il movimento del corpo, unendo la danza a musica e canto. E così da quell’epoca, i bailaoras e le bailaores non fanno che sedurre i viaggiatori alla scoperta delle terre andaluse, regalando emozioni sui generis. Avevo già assistito ad uno spettacolo di Flamenco a Madrid, vi avevo già raccontato di quanto mi sia commossa ed emozionata, di quanto uno strano miscuglio di emozioni confuse mi travolgeva, malinconia e adrenalina bollivano nel sangue come un fiume in piena. Non riuscivo a staccar gli occhi di dosso a quei corpi che impetuosi si lasciavano trascinare dalla musica, a quei volti…

Inline
Inline