Anche lo scorso anno la piaga dell’abbandono degli animali per partire per le vacanze non si è fermata.

Questo perché in molti, in realtà, non si rendono ancora conto del fatto che oramai è sempre più facile organizzare una vacanza pet friendly come si deve.

Proprio per questo, oggi vi propongo qualche consiglio su come pianificare una vacanza con l’amico a quattro zampe che possa dirsi davvero al top.

Scegliere una struttura pet friendly.

Per prima cosa dobbiamo trovare una struttura ricettiva che sia disposta ad accogliere il nostro cucciolo e a farlo davvero per il meglio.

Per fortuna esistono oramai tantissime strutture di questo tipo, pensate proprio per il comfort del nostro pet e, dunque, basta molto spesso soltanto mettersi d’impegno e cercarle.

In tal senso, vi assicuro che il web sa come offrire più di uno spunto utile per scovare questi alloggi “da cani”, anche se vi consiglio di approfondire i servizi pet friendly presenti attraverso le recensioni degli utenti.

Vacanze pet friendly: ecco come organizzarle al meglio.

E se vado all’estero?

In questo caso, oltre a preparare i giusti documenti per voi, vi suggerisco di stare molto attenti alle vaccinazioni e ai documenti necessari, come ad esempio il passaporto europeo per animali.

Per quanto riguarda il trasporto, invece, se i viaggi sono particolarmente lunghi e di riflesso stressanti il metodo più sicuro per far viaggiare il vostro amico è di affidarlo a un’agenzia di professionisti nel trasporto di animali.

Gli esperti sapranno infatti come organizzare un viaggio al cucciolo che possa dirsi privo di intoppi e votato al comfort, nonché aiutarvi nella ricerca di tutti i documenti necessari.

Scegliere una struttura pet friendly.

Non solo alloggi e strutture, quindi, perché anche all’esterno è importante che siano presenti delle zone e delle aree attrezzate per il vostro animale domestico.

Vi parlo ad esempio dei parchi e anche delle spiagge, oltre a qualche servizio extra molto utile come il dog wash.

In questo modo, potrete assicurarvi che anche lui possa godersi una meritata vacanza senza dover per forza stravolgere in tutto e per tutto le vostre abitudini ma, anzi, concedendovi dei momenti tutti per voi.

Vacanze pet friendly: ecco come organizzarle al meglio.

Il nostro cane è il benvenuto?

Un posto potrebbe sembrare tagliato su misura per il nostro cucciolo, ma qualcuno potrebbe non pensarla così.

Prima di visitare una qualsiasi località, infatti, vi conviene verificare se in quel luogo è consentito l’accesso anche agli animali domestici: in questo senso, vi assicuro che le tempistiche e una buona organizzazione sono indispensabili per evitare problemi o delusioni.

Scegliere le spiagge libere.

Anche qui si tocca il tema del benvenuto, perché non tutti i lidi e non tutti i litorali consentono il libero accesso ai cani.

Di conseguenza, è sempre d’obbligo controllare la presenza di eventuali regolamenti specifici e univoci: in assenza di questi ultimi, comunque, conviene sempre scegliere le spiagge libere per non avere alcun tipo di problema.

Visita dal veterinario.

Infine, è bene ricordare che prima di partire è sempre il caso di portare il proprio animale domestico dal veterinario, così da verificare che sia tutto in regola.

Solo uno specialista sarà in grado di dirvi se il vostro cucciolo è nelle condizioni di poter affrontare un viaggio, soprattutto se si parla di una lunga traversata: si tratta quindi di un accorgimento che prendete per la sua salute e, quindi, da non tralasciare assolutamente.

Quelli appena visti sono accorgimenti che considero essenziali per riuscire ad organizzare al meglio una vacanza con il vostro amico.

Assicuratevi di seguirli, così da potervi divertire insieme senza per questo arrecare qualsiasi danno o rischio al vostro cucciolo.

Vacanze pet friendly: ecco come organizzarle al meglio.

Annalisa.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline