Oggi voglio ospitare sul blog Michele Valente, blogger di Famiglia in Fuga: assieme a sua moglie Chiara e ai suoi due piccoli Alessia e Gabriele, gira l’Italia per scoprire (e far scoprire ai piccoli) sempre nuovi luoghi e per degustare le prelibatezze e gli ottimi vini nazionali. 

Se state organizzando le vostre vacanze in Veneto e non avete ancora deciso con esattezza dove andare al mare, questo post fa per voi.

Buona lettura!

Tra lunghe distese di sabbia chiara ed acque cristalline,

il Veneto lascia solo l’imbarazzo della scelta, soprattutto se si tiene conto del fatto che nel 2018 sono state ben otto le Bandiere Blu con cui è stato premiato il litorale veneto.

Mare pulito e spiagge attrezzate sono oramai il perfetto binomio di una regione che ha fatto del turismo estivo la sua principale attività.

Ristoranti, pizzerie, cocktail bar, locali con musica live e stabilimenti attrezzati per gli sport acquatici sono solo alcune delle attrazioni che fanno delle località balneari venete una meta molto amata da turisti italiani e non.

Dove andare al mare in Veneto: tutte le spiagge.

 La fortuna del Veneto è senza dubbio quella di vantare spiagge di una bellezza inaudita, che riescono a conservare acque cristalline nonostante il turismo di massa e che sono dotate di tutte le strutture necessarie per assicurare il massimo divertimento dei turisti, sia giovani che non.

Ma, nello specifico, quali sono le località migliori dove andare al mare nei mesi più caldi?

Veneto: dove andare al mare?

1. Bibione.

E’ senza dubbio la meta prediletta dai turisti provenienti da tutto il Mondo.

Questa spiaggia di sabbia chiara si estende per circa una decina di chilometri consecutivi, lungo i quali si alternano aree libere ed aree attrezzate con splendidi stabilimenti. Data la lunghezza della spiaggia, non stupisce affatto che questa sia divisa in zona, ognuna con una propria denominazione: Faro, Lido dei Pini, Bibione spiaggia, Terme, Lido del Sole e Bibione Pineda.

Tutte queste zone sono però accomunate dalla presenza di sabbia dorata molto fine, di acque limpide e di strutture che assicurano il divertimento dei visitatori. Per i più esigenti non mancano neppure piccole aree adibite ai cani, gustosi ristorantini a chilometro zero e discoteche che animano la vita notturna della località.

Alle spalle della spiaggia si trovano poi tantissime strutture ricettive, tra cui meritano una menzione soprattutto i migliori camping di Bibione, che offrono alloggi e servizi di altissima qualità.

2. Caorle.

E’ forse la seconda località più nota e frequentata della costa veneta, con un litorale di circa quindici chilometri che comprende anche le due frazioni vicine di Duna Verde e Porto Santa Margherita.

In particolare, è possibile distinguere una spiaggia di Levante, ove si alternano aree libere ed attrezzate, ed una spiaggia di Ponente, situata ad ovest del centro della cittadina.

Si tratta di baie dalle acque limpide, molto frequentate da famiglie con bambini al seguito, ma ben attrezzate anche per gli appassionati del turismo nautico.

Veneto: dove andare al mare?

3. Jesolo.

E’ la meta più frequentata dai turisti giovani alla ricerca di divertimento, sia diurno sia notturno.

E la bella località balneare non sembra affatto tradire le aspettative di nessuno, dati i numerosi stabilimenti che si stagliano su tutta la lunghezza della spiaggia, offrendo ai visitatori non solo sdraio ed ombrelloni, ma anche giochi acquatici, attività sportive, aperitivi al tramonto e dj set serali.

La spiaggia è molto ampia e caratterizzata da sabbia fine, seppur interamente occupata da file di ombrelloni, e le acque del mare sono comunque limpide e non troppo alte, il che rende Jesolo il luogo perfetto dove andare al mare in Veneto in compagnia dei propri figli.

4. Rosolina.

Nei dintorni di Rovigo, è invece la spiaggia ideale per le famiglie con bambini al seguito.

Più tranquilla ed appartata, questa baia di circa dieci chilometri di lunghezza offre sia aree libere sia aree attrezzate con stabilimenti che offrono ai visitatori tutto quello di cui hanno bisogno.

Si tratta di una località particolarmente rilassante, che poco ha a che fare con la confusione delle spiagge di Jesolo e Bibione, ma che regala anche un paesaggio naturale dal fascino unico ed ancora incontaminato.

Veneto: dove andare al mare?

Speriamo che questo post possa esserti stato utile.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline