Amo Cuba come forse nessun altro posto al Mondo.

Ve ne parlavo già in un post dedicato alla scoperta dell’anima autentica di Cuba, scrivevo di Lei come una Terra unica nel suo genere.

Ne ho amato i risvegli lenti, il suono degli zoccoli dei cavalli sui viali acciottolati; e al ritorno mi mancava l’immancabile urlo mattutino del panettiere per strada.

Ho adorato gustarmi un guarapo sulla sedia a dondolo di un salotto cubano; ho deliziato il mio palato con le pietanze local preparate dall’hospitalero della mia casas particulares; da buona non fumatrice ho voluto provare a fumarmi un sigaro profumato stando affacciata ad una finestra sui campi di tabacco con la terra rossa.

Ho adorato vagare senza meta tra i vicoli eleganti e fatiscenti di Trinidad, guardare le campagne selvagge viaggiando verso Guanayara e la Valle Viñales, conversare con i guajiros e apprezzarne la loro carnagione creola e i loro occhi color nocciola, così profondi.

Non riuscivo a far a meno di fermarmi ad ascoltare la Salsa in sessioni live degli artisti di strada, nelle piazze quadrangolari de L’Avana. Mi incantavo a guardare i ballerini ballare la salsa cubana autentica, così diversa da quella insegnata nelle scuole di ballo italiane, e mi son sorpresa scoprendo che si organizzassero dei corsi di salsa cubana autentica proprio per i viaggiatori in visita a Cuba.

E porto nel cuore i colori vivaci delle abitazioni, degli abiti e delle antiche Chevrolet.

Cuba è lenta, colorata, essenziale… è take life slowly.

Ma da buona amante della natura c’è anche un’altra parte di Cuba che mi ha rapita: il suo mare.

Divino, seducente, paradisiaco. Dopo aver conosciuto a fondo l’anima di Cuba ed averla vissuta, non potete di certo perdervi la meraviglia del suo mare caraibico, anche se per pochi giorni.

In questo post vi parlerò delle cinque spiagge più belle di Cuba.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Leggi anche: Cuba, cosa sapere prima di partire

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Oltre seicento chilometri di costa bagnati sia dal cristallino Mar dei Caraibi che dall’Oceano Atlantico, un clima subtropicale che permette di immergersi in acqua per tutto l’anno, paesaggi immacolati dove i colori dei fitti boschi si sposano armonicamente con l’azzurro del mare. Tratti di sabbia bianchissima si alternano a imponenti scogliere a picco sull’Oceano.

Come non poter godere di luoghi così?

Dove andare al mare a Cuba: Varadero (Matanzas).

Varadero, o Playa Azul, come la chiamano i tour operator, è la spiaggia più conosciuta di tutta Cuba, sia per bellezza che per le attività che offre: è il centro nevralgico del turismo balneare a Cuba. Si trova in provincia di Matanzas e si estende per ben ventidue chilometri di lunghezza sulla penisola di Hicacos, a circa un centinaio di chilometri da L’Avana.

Qui, vi danno il benvenuto spiagge grandi con sabbia bianca e acqua turchese pulitissima, dove potersi rilassare o dedicare alle attività acquatiche come lo snorkeling. Se cercate tanto relax ed una movimentata vita notturna, Varadero fa al caso vostro. Spiaggia, mare, hotel, resort, locali, ristoranti, bar, pub, negozietti di souvenir: queste le parole chiave.

Inoltre da Varadero, in un’ora di barca, si può raggiungere Cayo Blanco, una piccola incantevole isola disabitata e ancora totalmente incontaminata. A Varadero vi è anche una riserva naturale rimasta illesa dall’attività antropica dell’uomo, la Reserva Ecologica Varahicacos, dove si trova un cactus altissimo di 500 anni (“il Patriarca”) ed una grotta dove son stati ritrovati fossili di due millenni fa.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge
Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Dove andare al mare a Cuba: Cayo Largo.

Si tratta della seconda isola cubana più grande per estensione dopo l’Isla de la Juventud. Si trova nell’arcipelago de Los Canarreos, assieme ad altre trecento isolette circa.

Cayo Largo significa “isola lunga”, difatti si estende per venticinque chilometri di lunghezza nel Mar dei Caraibi, ed è sede di alcune delle spiagge più belle al Mondo, dove potersi rilassare dinanzi ad una veduta paradisiaca o poter esplorare la barriera corallina facendo snorkeling nel mare cristallino. Playa Sirena e Playa Paraiso sono le spiagge più rinomate, ma muovendosi verso est vi si trovano spiagge ancora vergini.

Qui non è possibile alloggiare in casas particulares, ma soltanto in resort: dagli anni Ottanta difatti, Cayo Largo è stata la prima isola ad accogliere i turisti internazionali e ad esser attrezzata con strutture ricettive per il turismo. Qui si trovano prezzi molto competitivi per una vacanza indimenticabile.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge
Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge
Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Dove andare al mare a Cuba: Baracoa (Guantanamo).

Baracoa è la città più antica di Cuba, nell’estremo est dell’isola, ed oltre alla chicca architettonica del suo centro storico, regala paradisi subtropicali indimenticabili.

Soprattutto perché le spiagge di Baracoa sono ancora incontaminate, non inquinate dalla mano dell’uomo e dal soffocante turismo di massa. La zona balneare di Baracoa difatti è bazzicata principalmente dai residenti. Le spiagge sono variegate: Playa Maguana è la più conosciuta, con la sabbia dorata; Playa Duaba ha sabbia nera; Bahia de Baracoa ha sabbia grigia. Il mare è idilliaco ovunque.

Qui i viaggiatori si avventurano anche in trekking sul Monte El Yunque che regala scorci meravigliosi dalla sua cima, o nel Parque Natural Majayara.

Baracoa è il luogo dove approdò Cristoforo Colombo nel 1492, definendolo come il posto più bello del mondo e piantando la Cruz de la Parra, una croce di legno oggi custodita all’interno della Cattedrale della città.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Dove andare al mare a Cuba: Guardalavaca (Holguin).

Fu proprio Fidel Castro a lanciare questa località nel mercato turistico negli anni Settanta.

Guardalavaca delizia il viaggiatore con spiagge di sabbia bianchissima, acque verde-azzurre limpidissime e anche una parete rocciosa nella zona occidentale.

Non essendo proprio un paese ma una zona vicina ad Holguín, offre principalmente attività legate alla natura: snorkeling nella barriera corallina (che si trova a circa 300 metri dalla riva), uscite in catamarano, diving alla scoperta delle grotte marine, trekking nell’ecoparco Cristobal Colon. Le spiagge più famose sono quella di Playa Pesquera e di Playa Esmeralda.

A Guardalavaca è possibile soggiornare anche nelle casas particulares e degustare piatti di pesce negli ottimi ristorantini sul litorale.

Nelle vicinanze di Guardalavaca si trova il sito archeologico Chorro de Maita, con il museo.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Dove andare al mare a Cuba: Maria La Gorda (Pinar del Rio).

Si trova in provincia di Pinar del Rio, ad Ovest dell’isola cubana, sulla penisola di Guanahacabibes, e per gli amanti dello snorkeling e del diving è letteralmente un paradiso: oltre ad una spiaggia meravigliosa e all’acqua limpida e turchese, qui si può esplorare la barriera corallina meglio di qualsiasi altro luogo balneare di Cuba.

I punti più interessanti sono la Valle del Corallo Nero, che ospita la barriera corallina nera più estesa, ed il Salone di Maria, con gigli di mare e coralli di varie colorazioni.

Nelle immediate vicinanze di Maria La Gorda vi è una riserva naturale protetta dall’UNESCO, dimora di cervi, iguane e lucertole.

Curiosità: si narra che Maria fosse una ragazza venezuelana rapita dai pirati e abbandonata a Cuba. Qui, iniziò a cucinare le sue delizie culinarie a tutti i visitatori. “La Gorda” significa… grassa!

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Dove andare al mare a Cuba: altre spiagge.

Le spiagge citate nei paragrafi sopra sono quelle che ritengo più belle in assoluto.

Ma se siete in un on the road per Cuba e vi muovete un po’ ovunque, non perdetevi:

  • Playa Rancho Luna, la spiaggia di Cianfuegos;

  • Playa de L’Este, nei pressi de L’Avana;

  • Cayo Levisa, nell’arcipelago delle Los Colorados;

  • Cayo Guillermo e Cayo Coco;

  • Playa Covarrubas, nei pressi di Las Tunas.

Dove andare al mare a Cuba: le cinque migliori spiagge

Annalisa.

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline