Durante il nostro on the road in Slovenia,

Lubiana, la capitale di questa Terra così verde e pulita, non poteva di certo mancare.

E così dopo una piccola fuga al Lago di Bled ci siam messi in auto per raggiungerla, curiosi di passeggiare tra le sue strade.

In realtà l’approccio alla capitale slovena è stato un po’ strano. Lubiana è un miscuglio armonico, è un po’ Berlino, un po’ Parigi; è un po’ Praga, un po’ Budapest, con qualche richiamo italiano: scoprirla è stato molto piacevole, soprattutto perché abbiamo scovato tanta bellezza che Lubiana preserva, fortunatamente non essendo ancora sfociata nel turismo di massa.

Un matrimonio di architetture e stili diversi, graziosi caffè come salottini in città a cielo aperto. Dopo la proclamazione della sua indipendenza dalla Jugoslavia nel 1991, Lubiana ha aperto le porte al turismo classificandosi una delle mete più green ed economica europea.

E allora ecco un post utile su cosa vedere a Lubiana.

Prima di continuare a leggere questo post, però, vi ricordo che se state organizzando un viaggio on the road in Slovenia dovete assolutamente mettere in conto l’acquisto di una vignetta slovena per circolare sulle autostrade: vi rimando al post Viaggio in auto in Slovenia, mai senza vignetta autostradale!

Innanzitutto perdetevi nel viuzze del suo borgo antico.

Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo

Cosa vedere a Lubiana: il Ponte dei Draghi.

Elemento costante di Lubiana è il fiume che lo attraversa.

E passeggiando nel centro della città antica troverete il Ponte dei Draghi a sovrastare il fiume, ossia uno dei primi ponti europei in cemento armato, edificato nel 1900 in occasione dei primi quarant’anni del regno dell’imperatore Francesco Giuseppe I.

Anticamente il ponte aveva un altro nome, ma dal 1919 è “Zmajiski Most” il suo nome, ovvero Ponte dei Draghi, che si riferisce ai quattro draghi alati post agli angoli del ponte. I draghi richiamano lo stemma di Lubiana, secondo la mitologia greca fondata da Giasone, l’eroe greco che uccise il drago che viveva nella palude della sorgente del fiume.

I draghi hanno un aspetto così pauroso tanto che i locali intorno li hanno ribattezzati suocere!

Cosa vedere a Lubiana: il Castello.

Il Castello di Lubiana domina la città da qualsiasi angolazione perché in cima ad una collina.

Di origine medievale, il Castello ha una lunga e travagliata storia.

Dapprima proprietà degli Asburgo nel 1335 e miraggio delle invasioni turche; poi fu distrutto e ricostruito in seguito ad un terremoto nel 1515. In seguito fu utilizzato dapprima come magazzino militare, poi come caserma e ospedale militare nell’ottocento. Con gli austriaci divenne una prigione provinciale, abbandonata per vent’anni fino al 1868 in cui divenne nuovamente un penitenziario. Nel 1905 fu acquistato dal comune di Lubiana e, ad oggi, il castello è adibito ad uso turistico oltre che ad eventi, concerti, mostre, spettacoli.

Per poterlo visitare bisogna raggiungere la collina a piedi o prendere la funicolare da Piazza Krekov. Il biglietto costa 10 euro per gli adulti, 8 euro il ridotto. Dalla collina, la vista su Lubiana è stupenda!

Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo

Cosa vedere a Lubiana: Metelkova.

Metelkova è… una piccola Berlino!

Si tratta del quartiere più alternativo di Lubiana. Una caserma occupata, un eco-ostello ricavato da una prigione, street art ed installazioni artistiche, un centro sociale, facciate degli edifici ricoperte da cocci di ceramica e piastrelle varie, tanto verde e tanto colore, colore, colore: è una piccola parentesi folle di Lubiana, entrarci significa aprire gli orizzonti e… perdersi!

L’ingresso è gratuito.

Cosa vedere a Lubiana: il mercato centrale.

Ogni giorno, tra Vodnikov trg e Pogacarjev trg, al mercato centrale di Lubiana si respira un’aria frizzante e variopinta. Il Mercato centrale si divide nel mercato all’aperto (in Vodnikov trg), mercato coperto (Pogacarjev trg) e nel mercatino del colonnato di Plecnik.

Verdura, frutta, salumi, carni, pesce, spezie, erbe, miele, fiore, piante, formaggi, artigianato locale: e chi più ne ha più ne metta. Un’antica tradizione lubianese dove poter passare qualche ora e perdersi, assaporando gusti strani come il patè di cavallo, il prosciutto del Carso, la torta “potica”.

Di domenica, il mercato è chiuso.

Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo

Cosa vedere a Lubiana: il Parco Tivoli.

Il Parco Tivoli è un’area verde di più di cinquecento ettari dove viali alberati, giardini curatissimi, sentieri geometrici, uno stagno, un giardino botanico, un palazzetto dello sport, statue e fontane si susseguono dal 1813.

Molto suggestiva è la passeggiata lungo un sentiero, Jakopic, che conduce al Castello di Tivoli, in stile neoclassico, che oggi ospita la Galleria Tivoli. Verso il lato Nord del Castello invece vi è un altro edificio in stile barocco, il Castello Cekin, sede del Museo di Storia Contemporanea della Slovenia.

Cosa vedere a Lubiana: il Triplo Ponte.

Il Triplo Ponte è detto, in lingua slovena, Tromostovje.

Si trova nel centro della città, si tratta di un ponte a tre parti di cui la parte principale è risalente al 1842, mentre i ponti laterali sono stati completati nel 1930. Il triplo ponte attraversa il fiume Ljubljanica collegando la Piazza Civica con Piazza Preseren, ossia il borgo antico con la zona moderna di Lubiana.

Cosa vedere a Lubiana: le piazze.

Passeggiando per le viuzze del centro storico di Lubiana vi capiterà di incrociare alcune piazze davvero molto graziose ed invitanti.

Tra queste, rilassatevi a Piazza Civica: edifici in stile barocco molto belli, tra cui la Casa Haman, sede della Galleria Civica, il Palazzo Lichtenberg, i palazzi Obrez e Rakovec, la casa Souvan con i rilievi rappresentati arte, agricoltura e commercio; il Municipio, chiamato anche Magistrat, eretto nel 1484 e ampliato nel 1718, con la torre dell’orologio; la fontana dei fiumi carniolani, in stile barocco, ispirata alla fontana dei quattro fiumi del Bernini di Roma.

Piazza Preseren invece è un’altra delle piazze principali di Lubiana, punto di snodo delle principali vie del centro città. Qui vi si trovano diversi palazzi storici: Casa Hauptmann, il magazzino Mayer, la Chiesa francescana e la casa Urbanc, tutti in stile liberty.

Lubiana, cosa vedere in poco tempo

Dove dormire a Lubiana: l’Hostel Celica.

Chi mi legge da un po’ sa che vado sempre alla ricerca di posti bizzarri o quantomeno autentici dove passar la notte durante i miei viaggi. A Lubiana ho scelto l’Hostel Celica, nel pieno quartiere di Metelkova: anticamente era… un carcere!

E’ stato simpatico dormire in vere e proprie celle dove, al di fuori di ogni porta d’ingresso, vi era la targhetta con i nomi dei carcerati. Le celle in cui si dorme sono sia camerate con più letti (quindi veri e propri dormitori comuni) oppure ci sono anche le celle matrimoniali.

L’ostello è in perfetta chiave ecosostenibile, pulitissimo e dispone anche di un bar e di una breakfast room. Oltre ad un salottino in stile zen dove potersi rilassare comodamente, prendere un caffè o leggere un libro.

Inoltre la parte “originale” della prigione è visitabile al piano interrato dell’ostello. L’ostello si trova all’interno di Metelkova, una vera e propria esperienza da vivere: centri sociali, arte, musica, street art, case occupate. Un piccolo mondo nel cuore di Lubiana!

Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo
Lubiana, cosa vedere in poco tempo

Buon viaggio a Lubiana!

Annalisa

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline