Chi sono

I am Annalisa, nice to meet you!

Sono una Travel Blogger dal cuore zingaro, con un aereo tatuato sulla pelle ed un fedelissimo compagno di viaggio, nonché mia costante casa itinerante: il mio zaino. Metto il naso all’insù quando sento il rombo di un aereo, e lo cerco fra le nuvole per guardarne la scia. Viaggio come e quando posso.

Sono diplomata in Tecnico dei Servizi Turistici, aspirante giornalista pubblicista su un giornale telematico di cultura e informazione, e radio speaker per una radio web locale dove conduco le mie rubriche di viaggio.

Ho ereditato questo gene da mia nonna, ultraottantenne vedova e abituale viaggiatrice, progenitrice di un’Arte pura che mi scorre nelle vene: il culto del VIAGGIO.

Avevo ancora pochi anni e poca consapevolezza quando iniziai a familiarizzare con Matrioske russe smontabili che si contenevano a loro volta, Klompen olandesi di legno colorati e con la punta all’insù, quadrifogli verdeggianti del cuore d’Irlanda e minuscole ballerine dagli abiti strani, dai Dervisci al Flamenco, al Sirtaki, a cartoline di Azulejos portoghesi e di minareti altissimi a dominare gli orizzonti grigio piombo di Istanbul. E mi abbuffavo con chilogrammi di cioccolata proveniente dalle altitudini svizzere e dalle Fiandre, leggevo programmi e guide di viaggio e mi divertivo a pronunciare gli strani nomi che leggevo, Tallin, Vilnius, Liechtenstein, Helsinki, Reykjavik.

Ho visitato 25 Paesi in sei anni, ma se mi chiedessero qual è il mio luogo del cuore, risponderei che non esiste una meta più bella di tutte. Ho visto la bellezza ovunque.

Nel Sole di mezzanotte, seduta in riva ad un lago nei boschi della Svezia. Sulla roccia a picco sul fiordo, dopo 24 chilometri di scalata in Norvegia. Negli occhi di un bambino del Laos che mi chiedeva caramelle. Nei forti odori e nei sapori speziati nelle tajine del Marocco, nei coloratissimi tappeti turchi e nei lampadari del Gran Bazaar di Istanbul; in una Cuba autentica, fatta di sigari e caffè, degustando il Rhum a ritmo di salsa. In una metropolitana, grigia e frettolosa Londra, nelle strade fatte di acqua tra Amsterdam e Venezia, in quegli occhi a mandorla così profondi, e così piccoli, un po’ perché orientali, un po’ perché la Thailandia è la Terra del Sorriso, e quando si sorride si strizzano gli occhi. In un saliscendi di tram gialli nel cuore di Lisbona, in quei vicoli così stretti che poi si aprono in una balconata sull’Oceano. Nei boschi della Galizia percorrendo il Cammino di Santiago. Ho visto la bellezza anche negli anfratti più nascosti di una contraddittoria Napoli. O sui treni sgangherati marocchini, sulle pericolosissime strade albanesi del Passo del Llogara. Nei caldi sapori delle zuppe dell’Est. Il mondo ti rapisce l’anima, te la mescola, te la intruglia e quando torni da un viaggio rimani lì, a guardarti. Confuso, perché non sei più lo stesso.

La mission del mio blog è quella di condividere ogni più celato, quanto meraviglioso angolo di mondo che i miei occhi abbiano veduto, con persone interessate a viaggiare anche seppur solo con la mente, perché impossibilitate a farlo per qualsiasi motivo, oltre a quella di valorizzare ogni angolo del territorio, locale o estero, che per molti è ormai dimenticato o caduto nell’abituale. Quando non sono in viaggio, racconto ricordando. Non bisogna essere per forza affetti dalla famosa Sindrome di Wanderlust per leggermi. Basta essere amanti del bello, dei dettagli, dei colori, perché il Mondo è bello, ogni dettaglio può rivelare un infinito, ed è soprattutto variopinto: di paesaggi, di pelli, e di animi. Il Viaggio per me è la vera fiamma che arde e nutre la mia anima, di bellezza e di vita.

Parlano di me:

– Brickscape, “Liz, la blogger e i suoi mille viaggi nel Mondo”;
https://blog.brickscape.it/liz-la-blogger-e-i-suoi-mille-viaggi-nel-mondo/

– Odysseo, “In viaggio con Liz, per aprire gli orizzonti e nutrirsi”;  http://www.odysseo.it/liz/

– The Crazy Radio, puntata radiofonica di presentazione;
http://thecrazyradio.altervista.org/the-last-crazy/

– Radio Agorà, puntata radiofonica dedicata al Cammino di Santiago;
https://m.mixcloud.com/radioagora21/viaggiare-con-serendipità-del-27122017/