Ben al di là di tutti gli altri piaceri, più raro di gioielli o tesori,  più dolce del chicco della vite. Sì! Sì! Il più grande dei piaceri! Caffè, caffè, quanto amo il suo gusto, e se volete guadagnarvi la mia benevolenza, sì sì, datemi il caffè, datemi il mio caffè. Johann Sebastian Bach, Cantata del caffè, 1732/34

Amanti, degustanti, e appassionati bevitori di caffè, in arte Coffeelovers: vi siete mai chiesti che sapore abbia un caffè coltivato in Sudamerica, piuttosto che in Africa, o in Honduras? Ne avete mai gustato uno?

Per noi italiani il caffè è un rito, che costituisce un’esperienza sensoriale completa: dal gustarlo, all’apprezzarne il profumo, al guardarlo fumare nella tazzina, al rumore che emette la moka o la macchina da espresso mentre lo si prepara, al tenere stretta nella mano la tazzina calda. Il caffè è estasi a tutti gli effetti, rappresenta un momento di relax, di gioia, di piacere e di condivisione. Una ricerca danese ha addirittura appurato che durante il lavoro la pausa caffè è essenziale per una buona rendita. Lo sapevate? 🙂 

In uno dei miei ultimi viaggi, sono stata invitata a “prendere un caffè” in un posto molto speciale, che con il mio blog è parecchio affine. Si tratta di quella che io ho ribattezzato una “bottega di caffè dal Mondo“. Esatto, perché varcando la porta di questo luogo si viene pervasi da storia, arte e tradizione e si viene catapultati nell’Amore e nella passione che si nutre verso il caffè. Parlo della Caffetteria Campana, a Pompei.

…che non è una caffetteria come tutte le altre. Al contrario di quanto si possa pensare, essendo in terra Napoletana, la Caffetteria Campana non propone solo la linea di caffè di tradizione locale, chiamata gourmet. Ma si estende al Mondo intero, proponendo la linea degli specialty coffees provenienti da ogni continente. Per specialty coffee s’intende un caffè artigianale al 100% e di altissima qualità, selezionato e certificato dalla Specialty Coffee Association, in quanto prodotto di eccellenza già in fattoria. Difatti differisce dagli altri caffè perchè viene raccolto a mano da un agronomo e dal suo team di contadini, ogni frutto viene scelto solo quando perfettamente maturo e ciò conferisce quel sapore acidulo ed aromaticamente complesso che rende il caffè altamente digeribile. Si parla di varietà di caffè che crescono in determinati microclimi, che contengono note aromatiche differenti che li rendono unici e particolari. Vengono selezionati e tostati così da poter esaltare tutti gli aromi. La filosofia specialty rispecchia l’alta qualità a favore di una filiera trasparente, tracciabile e sostenibile.

Paola Campana, Andrea e le loro specialty coffees.

La linea Specialty Coffee servita in caffetteria è composta attualmente da una miscela della casa e da tre qualità di monorigine, provenienti da piantagioni particolari ubicate nel continente Africano e in Sud America. Presenta, inoltre, una tostatura più chiara rispetto alla classica linea gourmet, al fine di dare più risalto ad alcuni aromi sprigionati dai singoli chicchi. Ne consegue un’arabica pregiatissima di alta qualità.

Varcando la soglia della Caffetteria Campana si viene accolti dal radioso sorriso di Paola, che invita il cliente a scegliere quale qualità di caffè degustare, illustrandone dapprima tutte le caratteristiche. Il caffè viene servito al banco, preferibilmente senza zucchero, per farne apprezzare tutte le sue note aromatiche, ed il cliente viene anche invitato a godersi il suo caffè lentamente, secondo la filosofia dello “slow specialty coffee”.

Una vera e propria coffee experience. 

Ma vediamo nello specifico da quale parte del Mondo provengono questi caffè speciali.

1) Costa Rica – Tirra Honey Tarrazu: proviene dalla Regione del Terrazù, in Costa Rica, coltivato a circa 1500mt di altitudine. Questa piantagione è grande solo 2 ettari rispetto ai 99 ettari di proprietà della cooperativa. Questo caffè è molto cremoso, ha una personalità particolare, con note aromatiche al limone e all’amarena. Viene raccolto a mano e lavorato con il metodo Honey.

2) Honduras – Finca Via Colorado: questo caffè proviene dall’Honduras, coltivato nel Parco Nazionale della Celaques, ad um’altitudine di circa 1200mt. Viene raccolto a mano. È un’arabica che presenta note di the nero, liquirizia, miele, dal sapore dolce, acido e dal buon corpo.

3) Etiopia Kochere: questa varietà di caffè proviene dalla Souther Nation dell’Etiopia. Viene raccolto a mano, ad un’altitudine di circa 2000mt, e viene lavorato naturalmente, con una minuziosa selezione delle ciliegie di caffè mature che vengono fatte asciugare per 18/21 giorni. Di notte, queste vengono coperte per proteggerle. Ha un sapore di prugna e amarena, con accenni alcolici allo Cherry.

4) Miscela della Casa: è una miscela equilibrata di caffè dal mondo, che ha note acidule e dolci, armoniche tra loro. La provenienza Brasiliana, Colombiana, del Costa Rica e dell’Honduras conferisce un sentore di miele, liquirizia, nocciola e amarena.

Il caffè viene servito secondo diverse tecniche di estrazione, adottate in base alle caratteristiche e alle note aromatiche del caffè scelto: vi è la tecnica del caffè Espresso e la tecnica di estrazione a Filtro.

Il metodo ESPRESSO non è quello che solitamente si vede utilizzare, con la macchina a leva, dove il caffè viene bruciato raggiungendo alte temperature. La Caffetteria Campana ha scelto di utilizzare una macchina Espresso della Marzocco, che dispone di una caldaia per ogni gruppo di estrazione regolata a 93°C circa proprio per non bruciare il caffè.

L’estrazione a FILTRO si divide in due metodiche: il V60 ed il Chemex.

Il V60 prevede l’utilizzo di un filtro di carta conico nei quali verrà versato il caffè con una granulometria piuttosto grossa, ma tale da lasciar filtrare tutte le note aromatiche più intense e pregiate di questi caffè speciali. Viene versata dell’acqua a circa 93°C, al fine di non bruciare le note aromatiche del caffè. Si realizza dapprima una pre – infusione, e dopo se ne effettuano altre due in modo tale da liberare tutto il meglio del caffè prescelto.

Metodo V60.

Il Chemex e’ una delle caffettiere più “cool” sul mercato, unica e facilmente riconoscibile, è fatta interamente di vetro, materiale non poroso che non assorbe odori e sapori, estrazione dopo estrazione. I suoi anelli in legno, legati da un cinturino in cuoio, vanno a costituire un accessorio molto stiloso con un perfetta impugnatura. Semplicità ed eleganza si combinano per l’estrazione ottimale di caffè pieno, ricco e corposo.

Mentre degustavo i caffè proposti dalla dolce Paola e dal fratello Raffaele, ascoltavo la storia della caffetteria e del loro Amore viscerale per il caffè, tramandato dapprima da nonno Sabino e dopo da papà Pasquale, presenti sul mercato da oltre settant’anni con l’antica pasticceria Campana di Torre Annunziata, a cui fu poi abbinata la produzione di caffè fresco appena tostato di altissima qualità.  Oggi, gli eredi di questa grande arte stanno seguendo il know how dell’azienda, dedicandosi con passione e amore alla torrefazione delle meravigliose miscele di caffè.

Le singole qualità di caffè della linea specialty sono acquistabili in Caffetteria, a Pompei, in Via Sacra 44, o online sull’e-commerce, in formato da 250g nelle buste innovative “stand up” di colore nero con etichetta e marchio personalizzato ad hoc.

Per informazioni potete visitare il sito web della torrefazione o contattarli via mail.

Annalisa.

8 Comments

  1. Ciao! Non sono una grande amante del caffè ma il tuo articolo, la simpatia di Paola e Raffaele ed i vari tipi di caffè da te descritti potrebbero farmi cambiare idea.
    Maryd

  2. Il mondo del caffè (o meglio dei caffè) mi affascina tantissimo. Ho provato diverse qualità di chicchi e metodi di estrazione, ma devo confessare che niente mi da soddisfazione quanto un espresso.

  3. Ciao, io sono una super amante del caffe. Ho trovato il tuo articolo davvero affascinante.
    Francesca A.

  4. Amo il caffè ed ho trovato molto interessante il tuo articolo! Adoro in particolar modo la miscela arabica!
    R.

  5. Da amante del caffè non posso che restare affascinata dalla tua esperienza e dalle bellissime foto. Vedo grande professionalità nel metodo espresso utilizzato e nei sistemi di estrazione a filtro. Mi piacerebbe un sacco provare questo caffè!

  6. Il mondo del caffè è così vasto che ci si può perdere e allo stesso tempo affascinarsi e le qualità lette le conosco tutte.

  7. Io ho provato la miscela Guatemala (da Starbucks in Spagna) e mi è piaciuta, ma l’arabica è la mia preferita 🙂 sarebbe bello provarle tutte!

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *