Una fotografia del Parlamento alla sera, quando le luci si riflettono nel Danubio, un giro al Mercato Coperto dove farsi inondare da profumi e merletti, un salto al Castello di Buda (con o senza funivia), un aperitivo in una delle vecchie fabbriche trasformate in locali, nel quartiere ebraico.

Bastione dei Pescatori.
Il Ponte delle Catene collega Buda a Pest.

Budapest è da vivere così: a piedi,
senza tanti programmi, con la voglia di imbattersi in statue magiche, immergersi in rilassanti e caldissime acque (quelle delle Terme!), tra ponti, Cattedrali e
Sinagoghe. La bella capitale Ungherese, definita la Parigi dell’Est , ha così ampliato gli orizzonti tanto da costituire, al venticinquesimo posto in classifica, una delle città più visitate al Mondo.

Veduta dal Bastione dei Pescatori.

Io ci sono stata due volte. Budapest non stanca mai. In questo post vi parlavo dell’itinerario che ho seguito io, includendo anche la doverosa, toccante e fugace visita al Memoriale della Shoah.

Memoriale della Shoah.

Assieme allo Staff del gruppo Edizioni Appunti di Viaggio, con cui collaboro periodicamente, ho stilato una guida PDF su Budapest, scaricabile gratuitamente e a portata di smartphone. Pagine essenziali, per immergersi nella
cultura della capitale Ungherese: come muoversi, cosa mangiare, cosa vedere, eventi e curiosità.

SCARICA LA GUIDA GRATUITAMENTE.

CLICCA QUI:

– Guida PDF Budapest –

Mercatini di Natale a Budapest.

Annalisa.

14 Comments

  1. Sono stata a Budapest da piccola, mi farebbe davvero piacere tornarci con una mente più adulta – e che magari riesca a ricordarsi meglio i paesaggi ahah! Le tue foto mi hanno davvero fatto tornare voglia!

  2. Sono stata a Budapest esattamente un anno fa e me ne sono totalmente innamorata!!! Ha una bellazza semplice, ma coinvolgente e come hai detto tu è bellissima da girare a piedi (nonostante l’anno scorso ci fossero anche -10°C)

  3. Budapest ancora mi manca, devo rimediare, sembra bellissima (oltre che freddissima!)
    Buona giornata! Alessia

  4. Mi hai affascinata con descrizione e foto affascinanti e commosso nel momento in cui hai citato la Shoa. E’bene non dimenticare le mostruosità della storia!

  5. Frederick Zelda Fitzgerald Reply

    Bellissima Budapest , finalmente ho la possibilità di visitarla con la scuola

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *