L’affitto di un’auto a noleggio è tra le soluzioni più gettonate per organizzare la mobilità in vacanza. Ritirare la vettura in aeroporto e, da qui, muoversi liberamente nelle località limitrofe è una modalità di viaggio sempre più apprezzata.

Non solo perché consente grande flessibilità nella progettazione dell’itinerario, ma anche perché permette di risparmiare: i costi del noleggio auto sono sempre più convenienti, senza contare il vantaggio di tenere l’auto di proprietà in garage, risparmiando chilometri e, di conseguenza, manutenzione.

Scegliere la tariffa low cost più conveniente, però, non è semplice: il panorama dell’autonoleggio è molto diversificato, come le offerte presenti sul web.

A parità di costo giornaliero, la qualità del servizio offerto può variare significativamente: valutare la migliore offerta è, a volte, un vero e proprio rebus.

Ecco qualche consiglio.

Noleggio auto in vacanza: come evitare brutte sorprese.

Autonoleggio: come scegliere la migliore offerta.

Per prima cosa, prima di confermare la prenotazione bisogna verificare attentamente i servizi compresi nel prezzo. Che tipo di garanzie offre l’assicurazione prevista dal contratto di autonoleggio? C’è un sovrapprezzo per riconsegnare il veicolo in una stazione diversa da quella di consegna? Quando costa dimenticarsi di fare il pieno? Che tipo di esborso è previsto per il doppio conducente?

Quest’ultima possibilità, in particolare, è da tenere in seria considerazione: alternarsi alla guida con il proprio compagno di viaggio è sempre una buona idea, specie se i chilometri da percorrere sono tanti.

Da questo punto di vista, una delle offerte più vantaggiose è quella di Locauto: il noleggio breve termine, in questo caso, premia gli utenti web, con il secondo guidatore gratuito per chi prenota online.

L’autonoleggio Locauto offre numerosi altri vantaggi: ad esempio, quello di effettuare il noleggio digitale via app e di gestire tutte le operazioni in autonomia, utilizzando il proprio smartphone o tablet.

Quanto conviene spendere per l’assicurazione?

Particolare attenzione va dedicata alla questione assicurazione: se è vero che la polizza può far aumentare, e non di poco, il costo giornaliero dell’affitto dell’auto, risparmiare fino all’ultimo centesimo sulla copertura assicurativa non è consigliabile. Investire in sicurezza è sempre saggio e sbagliare assicurazione può rovinare una vacanza: non solo in caso di danni e sinistri, ma anche per il timore di incorrere in disguidi e imprevisti.

Chi vuole viaggiare senza pensieri, insomma, deve valutare attentamente quale soluzione sottoscrivere e, in particolare, le franchigie previste in caso di danni e furto: anche un danno apparentemente banale, infatti, può tradursi in un esborso importante.

Da considerare, inoltre, l’importo bloccato dalla compagnia sulla carta di credito a titolo di garanzia. A ogni modo, in caso di sinistro è bene documentare il tutto con il proprio smartphone e, allo stesso modo, verificare lo stato e le dotazioni dell’auto prima di mettersi alla guida. Per quanto riguarda la scelta della vettura, è importante puntare su una compagnia di autonoleggio con una flotta giovane e di qualità.

Nel caso la cilindrata prescelta non sia disponibile, la compagnia dovrà consegnare un veicolo di cilindrata superiore.

Noleggio auto in vacanza: come evitare brutte sorprese.

Non sottovalutare il fattore trasparenza.

Chi pregusta una vacanza, spesso, non ha voglia di analizzare i dettagli del contratto e di spulciare le clausole, alla ricerca di eventuali ‘asterischi’ o condizioni particolari.

A fare la differenza tra le diverse offerte, di conseguenza, è la serietà della società di noleggio e l’impegno a presentare le offerte in modo trasparente.

Quali sono i costi extra per acquistare i servizi aggiuntivi? Quali sono le eccezioni previste dall’offerta in questione? Quanto costa disdire un servizio o modificare le proprie preferenze? Valutare i termini del contratto, capire nel dettaglio cosa offre e i servizi compresi nel prezzo dovrebbe essere semplice, non un’impresa degna di un investigatore.

Noleggio auto in vacanza: come evitare brutte sorprese.

3 Comments

  1. Post molto utile, soprattutto come memo per quando si prenota un’auto a noleggio in un Paese straniero ed evitare brutte sorprese. Io sono assolutamente d’accordo con il consiglio che è meglio non risparmiare sull’assicurazione: a volte 10 euro in più ti fanno risparmiare molte centinaia di euro. Soprattutto in quei paesi dove le strade non sono perfette o dove i furti d’auto sono parecchio frequenti.

  2. Allora il capitolo auto a noleggio mi crea sempre una grande ansia…ho il terrore di rigare o rovinare l’auto. A questa aggiungerei l’ansia per atti vandalici o altro! Io non posso rinunciare all’assicurazione… 😅

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline