Ieri 7 Novembre è entrata in vigore la legge che obbliga tutti i genitori con bambini fino a 4 anni di munirsi di seggiolino (o dispositivo) antiabbandono per l’auto.

Ma quale seggiolino o quale dispositivo antiabbandono comprare, e quanto costa?

Vediamolo insieme in questo articolo.

Seggiolino antiabbandono: da quando è obbligatorio e perchè?

Il seggiolino antiabbandono è diventato obbligatorio dal giorno 7 Novembre 2019, stabilito dal ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli tramite il “Regolamento di attuazione dell’articolo 172 del nuovo codice della strada in materia di dispositivi antiabbandono di bambini di età inferiore a quattro anni”.

Il periodo di adeguamento corrisponde a 120 giorni.

Tutti i genitori con bambini di età inferiore a quattro anni, dunque, devono obbligatoriamente munirsi di seggiolino antiabbandono a partire dal 6 Marzo 2020, pena sanzioni e decurtazione di punti dalla patente.

Il motivo di attuazione di tale decreto è semplice. Negli ultimi anni si sono verificate tante morti bianche a causa di genitori che hanno dimenticato in auto il proprio bambino. Questa dimenticanza molto spesso è frutto dell’amnesia dissociativa, ossia un black out della mente umana causato dal forte stress. Proprio per contrastare questo fenomeno si è cercato di attuare un sistema sicuro ed efficiente.

Seggiolino antiabbandono: come funziona?

Il seggiolino antiabbandono è un seggiolino all’apparenza come tutti gli altri, ma con un surplus molto importante: è dotato di alcuni sensori che rilevano la presenza del bambino in auto ed è in grado di ricordare al genitore, tramite allarmi acustici e visivi, che il bambino è ancora seduto lì.

Per i genitori che già possiedono un seggiolino normale è possibile acquistare un dispositivo antiabbandono funzionale a tutti gli effetti da integrare al seggiolino.

Sia il seggiolino antiabbandono che il dispositivo antiabbandono possono essere collegati allo smartphone in modo tale da assicurare anche chiamate ed sms sia al numero del conducente che ad altri numeri di emergenza.

Ho già un seggiolino: quale dispositivo antiabbandono acquisto?

Già da tempo esistono sul mercato alcuni dispositivi efficaci ed efficienti:

  • Chicco BebèCare Easy Tech è un dispositivo universale che può essere utilizzato sia sui seggiolini già presenti sul mercato che sui nuovi seggiolini, senza alterarne le performance di sicurezza. E’ facilmente installabile ed è in assoluto il più economico.

  • Tippy è quello in commercio già da anni, adatto a tutti i seggiolini. Una volta che il conducente è fuori dall’abitacolo, Tippy invia avvisi sullo smartphone (è compatibile sia con iOS che con Android). Può avvisare sino a tre dispositivi ed è facilmente installabile sul seggiolino.

  • Ally Pad Inglesina viene montato esclusivamente su seggiolini Inglesina. Avvisa il conducente, con un allarme visivo e sonoro sullo smartphone, nel caso in cui ci si allontani dal veicolo, lasciando il bambino nel seggiolino o nella culla. In caso di mancata risposta, l’App invia un SMS ai contatti di emergenza preimpostati indicando le coordinate geografiche del telefono al momento della disconnessione.

Non ho un seggiolino: quale acquisto?

Chicco ha un’offerta speciale per tutte le famiglie che si accingono ad acquistare il seggiolino antiabbandono: il Chicco Gro-Up è un seggiolino che regge dai 9 ai 36 kg per bambini dai 9 mesi ai 12 anni, è molto economico ed è già dotato di dispositivo antiabbandono.

Seggiolino antiabbandono: quali sanzioni?

Il conducente che trasporta in auto un bambino di età inferiore a quattro anni e non è dotato di seggiolino o dispositivo antiabbandono, incorre in una sanzione amministrativa che va da 81 a 326 euro, oltre alla decurtazione di cinque punti sulla patente.

Se l’infrazione è commessa per almeno due volte in due anni, la patente del conducente viene sospesa da 15 giorni a 2 mesi.

 

BE  (CAR)EFUL!

Lascia un commento

Inserisci il codice di verifica: *

Inline
Inline