Archive

giugno 2018

Browsing

È un attimo. Chiudo gli occhi, li riapro. E torno indietro di trecento anni. Indosso il mio abito da dama, percorro la mia sontuosa dimora nobiliare, il suo strascico m’insegue nelle stanze abbigliate a festa, ed io son pronta per il ballo di corte. Attorno a me, gli ulivi secolari, i profumati agrumeti, le vigne: quanto amo la mia Terra. Poi mi desto: son qui, lo sono adesso, e sto vivendo tutto questo, come se i secoli non fossero mai trascorsi. Mi piace introdurre così questo post, con queste righe buttate giù nero su bianco sul mio quaderno. Queste le sensazioni, non appena ho messo piede in questo luogo incantato e ho camminato per il viale che porta all’ingresso della maestosa Masseria Spina Resort, dove ad accogliermi, quasi come in un abbraccio avvolgente, c’era una elegante scalinata a tenaglia che m’invitava a procedere. Monopoli : quante volte ci son stata, quanto…

Nei miei ricordi appare così. Una terrazza gremita di alberi di limoni, sospesa tra le sfumature d’azzurro del mare e del cielo che s’incontrano in un abbraccio infinito. Insenature, promontori, finestre con affaccio sui folti e lussureggianti Monti Lattari, che pavoneggiano ulivi, vigneti, alberi d’agrumi. Curve pericolose e divertenti, ed un costante, presuntuoso ed onnipresente invito a godere del panorama. Di questo son fatti i trenta chilometri che scorrono lungo una delle costiere più belle ed affascinanti al mondo, da Salerno alla penisola Sorrentina, a formare la divina ed inequiparabile Costiera Amalfitana, dichiarata interamente Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Un luogo dagli scenari incantati, un connubio perfetto tra lo splendore della creazione della natura e la mano dell’uomo in totale armonia ad essa. Dopo il mio primo on the road sulla costiera, ho sempre avuto il piacere e la voglia di ritornarci. Vi descrivo il mio tour in costiera che ho effettuato…

Questo è un post abbastanza prolisso. Ma scritto con il cuore. E, se deciderete di leggerlo tutto, sarà solo perché siete sensibili davvero alle meraviglie di Madre Natura, al loro fisiologico corso degli eventi e all’evoluzione non condizionata. Oltre all’amore che può legarvi indissolubilmente ad animali dolcissimi quali sono i delfini e che vi porta a voler fare un’esperienza con loro. Qualcuno di voi già lo sa, lo avrà letto, sarà stato d’accordo o si sarà anche fatto una grassa risata. Durante il mio viaggio a Cuba, sono malauguratamente capitata per qualche giorno a Cayo Santa Maria. Dico malauguratamente perché, a saperlo, non ci sarei mai andata e non avrei mai perso del prezioso tempo in quel modo. E così son ri-fuggita con foga all’Havana in una casa particular dove ci vivevano un cubano con la sua fidanzata. Perché vi dico questo? Per due semplici motivi. Il primo lo conoscete già. È…

Ciao Viaggiatore, benvenuto nella sezione Guide PDF gratuite! Oggi ti porto a Venezia. Con i suoi quattrocentomila abitanti, Venezia, l’antica Serenissima, la Dominante, la Regina dell’Adriatico, è la città più popolosa del Veneto di cui è anche la capitale politica. Fu capitale per oltre un millennio della omonima Repubblica di Venezia ed una delle potenze marittime del millennio scorso (sia a livello nazionale che internazionale), il suo porto ancora oggi è uno dei più trafficati in Italia per il trasporto merci, rendendola ancora oggi una potenza economica. Come traffico aereo è al terzo posto nazionale mentre invece relativamente basso è il trasporto marittimo di persone, ma il numero cambia se si tratta di rotte crocieristiche e qui arriva il dato unico della città: su un parco mondiale di 282 navi da crociera ben 80 fanno scalo a Venezia e questo oltre che il record nazionale è uno dei più alti…

La Cuba più autentica, l’ho respirata perdendomi tra i vicoli eleganti e fatiscenti di Trinidad, nelle campagne selvagge viaggiando verso Guanayara e la Valle Viñales, nel viso dei guajiros baciati e bruciati dal Sole, nei loro occhi, così profondi e veri. L’ho gustata bevendo un guarapo sulla sedia a dondolo di un salotto cubano; nelle pietanze preparate da Gino, nella casas particulares dove mi ha accolta e coccolata; fumando un sigaro profumato davanti ad una finestra sui campi di tabacco con la terra rossa. L’ho amata in quei risvegli lenti al suono degli zoccoli dei cavalli sui viali acciottolati; nell’urlo del panettiere mattutino, U PAN!, U PAN!, nelle rughe dei popoli delle capanne a Piñar del Rio. L’ho ascoltata a la Casa della Musica, sulle note persuadenti di una Rumba cantata a voce alta, ballata da abiti bianchi e rossi su corpi sensuali e suonata di pancia, SENTITA nelle vene;…

E’ un dato di fatto, ormai: i tempi son cambiati, si è molto più organizzati e sicuri, ragion per cui le neo-famiglie con i bambini non rinunciano di certo a viaggiare in aereo sia nei loro primi mesi di vita che durante l’infanzia, abituandoli sin da subito al viaggio in aereo. Per i bambini, il volo è sempre un’avventura emozionante e adrenalinica, se ben preparati, senza dapprima condirli con ansie e agitazioni inutili. Per i voli intercontinentali però, cambia qualcosa. I bambini sono costretti ad ore ed ore in aereo, e dopo le prime emozioni del decollo e degli occhi incollati al finestrino, iniziano ad annoiarsi attendendo il momento dell’atterraggio e dell’inizio della vacanza. La QATAR AIRWAYS , con la campagna Oryx Kids Club, ha pensato proprio ai viaggiatori più piccoli, per preservare il comfort ed il benessere fisico e mentale delle famiglie durante tutta la durata del viaggio, assicurando un’esperienza…

Da buona Pugliese residente in un borgo affacciato sul mare, sono abituata a passeggiare nei vicoli del centro storico inebriati dal profumo della brezza marina, a guardare i pescatori riparare le loro reti, a mangiare un gelato sul molo. Sono innamorata letteralmente della mia città, degli scorci che dalle mura antiche si aprono sull’orizzonte, del rumore che fa il mare, d’estate, quando è calmo, e d’inverno, quando è incazzato nero. Quando sono tornata nei paraggi del Lago di Garda, ho voluto concedermi una giornata per passeggiare a Sirmione, la “perla del Garda” che tanto Catullo adulava e cantava. Delle isole e penisole gioiello, o Sirmione, di quante ne sostiene, tra laghi risplendenti e mare aperto, l’uno e l’altro Nettuno, con che voglia, con che gioia e piacere ti rivedo! Io quasi non credevo di lasciare i campi della Tinia e di Bitinia e di poterti ammirare al sicuro. Nulla procura…

Oh Puglia mia, quanto sei variegata e variopinta. Di questa Terra, la mia Terra, amo incondizionatamente il suo essere versatile, il suo saper appagare qualsiasi viaggiatore, il suo saper stupire costantemente anche i suoi conterranei. Mi son promessa di scoprire e riscoprire ogni suo anfratto, ogni suo paese, ogni sua storia. La mia, è una storia di un grande Amore per la Puglia. Per un week-end tra relax e natura, abbiamo scelto di ritornare nella Baia di Vignanotica. Un luogo incantato, sul promontorio del Gargano. La particolarità di questo luogo è l’armonia dei colori che crea la macchia mediterranea: una spiaggia di ciottoli colorati contornata da alte falesie in calcare bianco che sprofondano nel mare cristallino del Gargano. A coronare le falesie, una folta e selvaggia vegetazione. I gabbiani, a riva, all’orizzonte, pavoneggiano la loro invidiabile libertà. Adoro ritornare in questo posto, mi sento in costante e completa armonia con…

Inline
Inline